rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
canali a pagamento

Sempre più YouTube tv, presto canali a pagamento

Google prepara per fine anno un'autentica rivoluzione per il suo YouTube: offrire canali a pagamento sul più grande sito di trasmissione video del mondo finora dotato di canali tematici ma assolutamente gratuito.

Le voci che vogliono l'imminente apertura di Google di canali a pagamento su Youtube possono essere viste come un cambiamento epocale. Dovrebbero essere pronti per la  primavera e i canali a pagamento di YouTube, e secondo alcune indiscrezioni che girano on-line avranno un costo massimo di 5 milioni dollari al mese.

E' una svolta che potrebbe aprire le porte in futuro anche alla distribuzione cinematografica. Secondo alcuni analisti Google padre padrone del 'tubo' tratterrà circa il 45% e la parte restante andrà ai produttori di contenuti che hanno richiesto di entrare nel progetto e saranno selezionati da YouTube. Questo è solo un piccolo tassello nel programma già cominciato da Youtube di espansione dei ricavi, non più solo dalla pubblicità ma anche attraverso la vendita di prodotti originali da quelli dei video-maker indipendenti a quelli delle case di produzione più grandi. Il tutto passa dal fatto che attraverso i nuovi apparecchi portatili, smartphone e tablet, la fruizione è diventata ancora più facile.

Senza contare il progetto di Google Tv con sistema operativo Android, laboratorio che sfrutterà sicuramente la piattaforma Youtube per il database dei video originali da mettere on-demand. Per il sito numero uno al mondo di video-sharing resta fondamentale incoraggiare i suoi 'youtubers' e la produzione di video originali che possono essere inerenti a nicchie o video informativi, oppure inerenti a produzioni di docu-film indipendenti che possono sfruttare la rete per una distribuzione più efficiente sul piano dei costi e ricavi. Insomma siamo solo alla fine di gennaio ma non smettiamo di pensare che questo 2013 per il web può essere l'anno dei grandi cambiamenti.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sempre più YouTube tv, presto canali a pagamento

Today è in caricamento