Venerdì, 26 Febbraio 2021
Novara

I 33mila "falsi" flaconi di gel igienizzante covid

L'etichetta presente sul prodotto, proveniente dalla Turchia, lasciava intendere che si trattasse di una soluzione antibatterica con potere battericida pari al 99.9%, ma dagli esami effettuati in laboratorio il contenuto alcolico è risultato inferiore al 50% di volume

Sei tonnellate di gel igienizzante, proveniente dalla Turchia, sono state bloccate dai funzionari dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Novara, in un'operazione congiunta con i carabinieri del Nas di Torino. L'etichetta sui flaconi, oltre 33mila, lasciava intendere che si trattasse di gel antibatterico con potere battericida pari al 99.9%, ma dagli esami effettuati in laboratorio il contenuto alcolico è risultato inferiore al 50% di volume.

I 33mila "falsi" flaconi di gel igienizzante covid sequestrati a Novara

Il prodotto è stato bloccato durante un'attività di verifica delle merci di importazione. Al controllo, l'etichetta non è risultata conforme alla normativa vigente perché fuorviante e carente dei requisiti minimi informativi. Per questo motivo l'ufficio delle dogane di Novara e i Nas di Torino hanno sottoposto a fermo amministrativo le sei tonnellate di gel. Dalle analisi effettuate successivamente, è emerso che il contenuto alcolico dei flaconi di gel era inferiore al 50% di volume, confermando un potere battericida di molto inferiore a quanto dichiarato in etichetta.

Le confezioni di igienizzante dovranno quindi essere regolarizzate a cura dell’importatore sotto "vigilanza doganale" e, solo dopo la fine delle operazioni di rietichettatura, la merce potrà essere commercializzata sul territorio nazionale quale semplice detergente gel per le mani.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I 33mila "falsi" flaconi di gel igienizzante covid

Today è in caricamento