Smalto semipermanente: come applicarlo in 4 semplici mosse

Tutto quello che devi sapere sullo smalto semipermanente, per un’applicazione fai da te veloce ed impeccabile

Avere mani ben curate è un ottimo biglietto da visita in qualunque situazione, e le unghie sono sicuramente una delle parti più in vista. Dopo una manicure impeccabile la scelta dello smalto è uno step fondamentale, ma di solito gli smalti normali mantengono brillantezza, colore e impeccabilità solo per qualche giorno. Se anche tu sei stanca dei soliti smalti dalla durata minima, che costringono a ritoccare la manicure ogni tre giorni, forse è arrivato il momento di provare lo smalto semipermanente. Pratico, duraturo e dai prezzi abbordabili, si può applicare facilmente anche da sole; inoltre, si toglie con facilità, a differenza della ricostruzione in gel, decisamente più impegnativa e invasiva.
Ecco allora tutti i trucchi e consigli per applicare lo smalto semipermanente da sole, in modo facile e veloce!

Lo smalto semipermanente

Lo smalto semipermanente è un prodotto fotoindurente in gel, che può essere considerato una via di mezzo tra la ricostruzione in gel e il comune smalto; si può applicare su unghie naturali o su unghie ricostruite e, esattamente come gli smalti tradizionali, ti permette di spaziare tra colori e fantasie, da quelle più classiche a quelle più elaborate e trendy.
Infine, puoi decidere di applicare lo smalto semipermanente da sola, o di rivolgerti alla professionalità di un’estetista: in quest’ultimo caso, il costo potrà variare dai 15 ai 35 euro circa, ma il tuo unico pensiero sarà scegliere il colore che più ti piace. Se invece preferisci il fai da te, avrai bisogno di una lampada a raggi UV per fissare il colore (questa di Elehot è la più acquistata su Amazon.it), un gel base (base-finish), un gel fissante (top coat) e uno smalto specifico (ma in commercio esistono kit economici e di qualità che includono tutto, come questo di Elite99). Inoltre, ti serviranno anche uno sgrassatore per unghie e un solvente specifico per smalti semipermanenti (il set di Mylee comprende entrambi i prodotti ed è il più amato dagli utenti Amazon per prezzo e qualità).

Smalto semipermanente fai da te: 4 step per unghie impeccabili che resistono a lungo

I passaggi per la stesura dello smalto semipermanente sono 4 e piuttosto semplici: si tratta infatti di 4 passate fra base, smalto colorato (due volte) e base finale. Per otterrete un risultato perfetto, ricorda di eseguire una buona manicure prima di procedere con l’applicazione dello smalto semipermanente fai da te, eliminando le cuticole e limando le unghie nella forma che preferisci.
Ecco tutti i passaggi per applicare alla perfezione lo smalto semipermanente:

  • prepara l’unghia opacizzandola con un buffer bianco, poi stendi uno strato di base trasparente (base-finish) e inserisci le dita nella lampada UV (il tempo di esposizione dipenderà dalla marca specifica, ed è solitamente indicato nel libretto di istruzioni, ma di solito bastano da 10 a 15 secondi di esposizione);
  • ora, stendi lo smalto che hai scelto e, dopo un’altra passata di lampada, procedi con il secondo strato di colore. Poi passa nuovamente alla lampada UV;
  • poi, stendi il fissante (top coat) e utilizza nuovamente la lampada;
  • infine, concludi sgrassando le unghie con il cleanser o con dell’olio per cuticole.

Come togliere lo smalto semipermanente

Per togliere lo smalto semipermanente, inizia limando l’unghia sulla parte superiore così da rimuovere un buono strato di smalto; poi passa il solvente, imbevendo il cotone idrofilo e lasciandolo agire per un po’ in modo che possa sciogliere più facilmente lo smalto residuo. Se lo strato di smalto, indebolito dalla limetta, fatica comunque a scomparire, puoi anche avvolgere il dito con il batuffolo di cotone nella carta stagnola, lasciandolo agire per 15 minuti (questo kit comprende ben 200 foglietti già imbevuti!).

Al termine dell’operazione, ti consiglio di lasciare respirare le unghie per un po’ per non stressarle eccessivamente, evitando di applicarvi subito un altro smalto semipermanente; puoi invece scegliere uno smalto trasparente rinforzante, e dopo qualche giorno procedere con una nuova passata di smalto semipermanente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni, c'è una buona notizia sull'età di vecchiaia

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 9 novembre 2019

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 12 novembre 2019

  • Nuovo maxi concorso: oltre 300 posti a tempo indeterminato, si cercano laureati e diplomati

  • Chiede il reddito di cittadinanza, ma si "dimentica" di avere un albergo da 800mila euro

  • Medico muore durante il turno di notte: aveva 28 anni

Torna su
Today è in caricamento