rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Elettrodomestici
MENU
Elettrodomestici

Pizza Day, i forni per un risultato da veri chef

Per molti la pizza è una passione a cui difficilmente si riesce a rinunciare. Per assaporarla anche a casa e averla sempre a portata di mano, ecco i migliori forni per pizza

Per molte persone la pizza è una grande passione. Molti non rinunciano ad un pezzo del gustoso alimento, ma spesso per assaporarla si è costretti ad andare al ristorante o ad ordinarla.

I patiti della cucina, preferiscono prepararla da soli sperimentando nuovi impasti e ricette anche se sono consapevoli che non è semplice. Per la pizza impeccabile un ruolo centrale lo ricopre il forno.

Per buoni risultati, l’elettrodomestico deve essere in grado di esaltare la lavorazione della pasta. Non tutti hanno a disposizione un forno a legna, per cuocerla alla perfezione, la soluzione migliore è rappresentata dai forni elettrici per pizza. Vediamo i modelli in commercio più adatti.

Per una pizza gustosa: Forno con pietra refrattaria

Forno con pietra refrattaria

La pizza è amata da tutti, ma come i grandi chef ognuno ha la sua ricetta preferita e tradizione. Con questo forno è possibile cucinare un piatto gustoso a cui i nostri ospiti non potranno resistere. L’elettrodomestico dotato di un termometro, permette di stabilire la giusta temperatura per ottenere una pizza croccante, arricchito dalla base in pietra refrattaria consente alla pizza di cuocersi in maniera uniforme distribuendo il calore dove serve, mentre la parte superiore a forma di cupola, in acciaio cromato, è pensata per mantenere il calore all’interno. Piccolo e maneggevole, basta una presa elettrica e può essere sistemato anche in giardino, per avere pizza calda durante una serata con gli amici.

Pro. Facile e semplice da usare, permette di realizzare ottime pizze.

Contro. Le palette di legno in dotazione fanno attaccare l’impasto

Scopri di più su Amazon

Per preparare la pizza in pochi minuti: Forno con termostato

Forno con termostato

Riuscire a resistere alla pizza non è semplice, non vediamo l’ora di assaggiarla e di gustarla. Se non amiamo aspettare, questo forno è l’ideale. Dotato di un termostato regolabile, arriva fino a 400° perfetti per cuocere la pizza e donarle croccantezza. La resistenza in grado di arrivare fino a 1200 Watt, permette di conservare la temperatura a lungo, ideale per una sola pizza, la base in pietra refrattaria riesce a distribuire uniformemente il calore.

Pro. Le alte temperature e la pietra refrattaria cuociono la pizza in modo impeccabile.

Contro. Il termostato tende a bloccarsi quando arriva a 300°.

Scopri di più su Amazon

Per accontentare tutti i gusti: Forno con piatto in ceramica

forno piatto ceramica-2

Quando si tratta di cibo e cucina, ognuno ha i suoi gusti e questo vale anche per la pizza. Con questo forno potrete accontentare tutti i desideri della famiglia o degli ospiti grazie a 5 livelli di cottura. il termostato regolabile consente di cuocere oltre alla pizza anche torte salate, toast, panzerotti o potete riscaldare gli alimenti prima di portarli in tavola. Bastano pochi minuti per avere in tavola una deliziosa pizza tutta da gustare. La base in ceramica combina con una potenza di 1.200 W per raggiungere alte temperature.

Pro. Cuoce le pizze in pochi minuti.

Contro. Per alcuni utenti impiega molto tempo per arrivare a temperatura.

Scopri di più su Amazon

Per pizze impeccabile: Forno con rivestimento antiaderente

Forno con rivestimento antiaderente-2

Preparare una pizza impeccabile è il sogno di tutti, con questo modello possiamo realizzarla in pochi minuti, il fornetto raggiunge la temperatura in poco tempo grazie alla potenza di 1450 watt. La superficie di cottura del diametro di 30 centimetri permette di preparare pizze di grandi dimensioni, con un sicuro risparmio in bolletta, pensato per cuocere pizze fresche e surgelate, diventa un ottimo elettrodomestico per preparare anche frittelle e frittate. Il fornetto dal design elegante è estremamente intuitivo ed è facile da conservare una volta terminato l’utilizzo, grazie alla piastra antiaderente, poi, riusciremo a preparare pizze impeccabili senza correre il rischio di farle bruciare.

Pro. La doppia piastra cuoce perfettamente su ogni lato.

Contro. I clienti che l’hanno provata non hanno riscontrato difetti.

Scopri di più su Amazon

Per una pizza da veri chef: Forno con spia luminosa

forno spia luminosa-2

Per gustare la nostra pizza preferita in pochi minuti questo forno è ideale perché riesce a raggiungere temperature fino a 180° rapidamente, grazie al calore simultaneo nella parte superiore e inferiore. La piastra in ceramica riuscirà a regalare una cottura uniforme, una volta chiuso il coperchio, dotato di impugnature termoresistenti, in pochi minuti la pizza sarà pronta per essere mangiata. Pratico e versatile, il formo si trasforma in una padella smaltata in cui cucinare dalle uova alla carne. Infine, l’apertura rotonda sul coperchio permette di controllare la cottura senza dover aprire il forno, mentre i piedini antiscivolo assicurano la massima stabilità per una cottura sicura.

Pro. Il forno è versatile e facile da usare.

Contro. Le piastre antiaderenti non si possono smontare.

Scopri di più su Amazon

Ideale per mangiare la pizza in compagnia: Forno con cupola in terracotta

Forno con cupola in terracotta-2

Con questo forno possiamo realizzare mini pizze in pochi minuti. La piastra in metallo completata con la cupola in terracotta fatta a mano, diffonde il calore dall’alto verso il basso e assorbe l’umidità per un risultato croccante. Perfetta anche per la cottura di calzoni, toast e crostini le palette ci permetteranno di prendere il nostro cibo preferito senza correre il rischio di scottarvi. Non dobbiamo fare altro che scegliere cosa cucinare e divertirci in compagnia degli amici prendendo spunto per nuovi piatti dal ricettario incluso nella confezione.

Pro. Le palette incluse permettono di maneggiare facilmente la pizza.

Contro. Non è semplice pulirla.

Scopri di più su Amazon

Per pizze come quelle del ristorante: Forno professionale

Forno professionale-2

Riuscire a preparare una pizza come quella del ristorante è possibile grazie a questo forno professionale. Le pizze, preparate e cotte al momento, saranno fragranti e dorate al punto giusto, adatto anche per riscaldare quelle precotte e surgelate stupiremo i nostri ospiti con una grande varietà di gusti. La piastra in pietra è pensata per cuocere alla perfezione senza alterare i sapori, mentre la base in argilla refrattaria con dimensioni 40x40x1,5 cm favorisce una distribuzione uniforme del calore, conferendo ai bordi la tipica croccantezza. Con una potenza di 2000 W il forno per pizza raggiunge una temperatura massima di 350° C grazie ai due elementi riscaldanti, uno superiore e uno inferiore che permettono di cuocere la pizza in modo omogeneo. Il vetro del forno consente di tenere la cottura costantemente sotto controllo, mentre l'impugnatura resistente al calore consente di aprire lo sportello in maniera sicura.

Pro. La base con pietra refrattaria assicura una cottura uniforme.

Contro. Esternamente non è isolata termicamente.

Scopri di più su Amazon

Per preparare la pizza sul piano cottura: Forno pizza da fornello

Forno pizza da fornello-2

Per preparare la pizza comodamente sul piano cottura, difficile rinunciare a questo forno, basta inserirlo sulla parte superiore del fornello ed accenderlo, in circa 15 minuti arriva a scaldarsi fino a 315° permettendo di cuocere la pizza in appena 6 minuti. Il design dell’apparecchio con coperchio, intrappola e riflette il calore per creare l'ambiente ottimale per la cottura della pizza. La doppia pietra di cordierite assorbe il calore diretto della fiamma e lo ridistribuisce in modo uniforme, il termometro integrato, invece, consente di sapere quando è arrivato a temperatura, mentre la parte superiore traforata, assicura la giusta ventilazione per evitare che la pizza diventi molliccia.

Pro. La cottura è uniforme.

Contro. Bisogna far scaldare bene la pietra.

Scopri di più su Amazon

Come scegliere il forno per pizza

Quando si parla di pizza fatta in casa, ci sono due elementi imprescindibili per renderla gustosa e sono l’impasto e la cottura. Se il primo deve essere elastico e malleabile, il secondo deve rendere la pizza fragrante.

La soluzione ideale è il forno a legna, ma non tutti abbiamo a casa lo spazio sufficiente, quindi molti di noi decidono di ricorrere ai normali forni ad incasso con risultati lontani dal modello a legna.

Se non vogliamo rinunciare alla pizza fatta in casa e avere un risultato simile a quello del ristorante, l’alternativa è il forno elettrico.

In commercio ci sono diversi modelli, ma si dividono essenzialmente in due categorie:

  • Forno elettrico a guscio: è formato da una base composta da pietra refrattaria che gli dona la giusta fragranza e un coperchio dalla forma a cupola, in cui sono presenti le resistenze che riescono a distribuire in modo uniforme il calore
  • Forno elettrico rettangolare: dotato di un doppio ripiano permette di cucinare più pizze contemporaneamente, ma con una cottura uniforme su entrambe le griglie. Questi sono particolarmente indicati per famiglie numerose

Un altro aspetto da non sottovalutare è la potenza che va da 600 watt fino a 2300 watt. Ovviamente più il voltaggio è alto, più i tempi di cottura sono ridotti e il risultato sarà a prova di pizzaiolo. In generale se per noi il fornetto è un elettrodomestico solo per scaldare pizze surgelate possiamo scegliere un modello con una potenza media.

Anche la temperatura ha un ruolo importante e va dai 100° ai 350° C se si vogliono ottenere risultati professionali simili a quelli del ristorante.

Gli errori da evitare quando si prepara la pizza

Oltre al forno anche l’impasto ha un ruolo importante. Preparare la pizza è un’arte, ma se non si seguono i giusti accorgimenti si possono commettere errori grossolani. Vediamo cosa non fare quando si prepara la pizza.

La scelta del lievito

Il lievito svolge un ruolo centrale, di solito si preferisce quello madre perché più digeribile, ma se non siamo esperti, meglio scegliere quello in granuli o in panetto. Mentre per il primo bastano 7 gr per un kg di farina, con il secondo ci occorreranno solo 25 gr.

L’utilizzo della farina

La farina di qualità permette di avere un ottimo risultato, la più indicata in questo caso è quella di tipo 0 che può essere miscelata con quella di Manitoba per un risultato più soffice.

Come far lievitare l’impasto

Lo zucchero è fondamentale per agevolare la lievitazione, di solito va aggiunto insieme al lievito per attivarlo, diversamente, il sale deve essere messo solo alla fine perché potrebbe impedire la lievitazione della pizza.

Una volta realizzato l’impasto, bisogna creare una palla per farla sviluppare e per realizzarla nel modo corretto bisogna stenderla a rettangolo e piegarla un po’ di volte su sé stessa. A questo punto se abbiamo tempo a disposizione possiamo metterla in frigo e in circa 12 ore diventerà il doppio, in alternativa possiamo metterla all’interno del forno spento e coperta da un canovaccio pulito.

Dosare bene il condimento

La farcitura rende speciale ogni pizza, ma per essere croccante, la quantità di condimento deve essere ben dosata. Pomodoro o mozzarella non devono essere eccessivi altrimenti potrebbero inumidire l’impasto e non farlo sviluppare in cottura.

Con il forno giusto e questi piccoli trucchi preparare una pizza da veri chef direttamente a casa sarà semplice e a prova di ospiti!

Le bistecchiere elettriche per cucinare al meglio qualsiasi tipo di carne

 

I forni a microonde per cucinare in modo sano e veloce quando si è in casa 

Le novità più interessanti su Amazon Home

Si parla di
Sullo stesso argomento

Ultime guide all'acquisto

Potrebbe interessarti

Pizza Day, i forni per un risultato da veri chef

Today è in caricamento