Lunedì, 18 Ottobre 2021
Ravenna

Aiuta i feriti in un incidente, poche ore dopo finisce fuori strada e muore

La tragica coincidenza legata alla morte di Alessandro Donati, un ragazzo di 30 anni deceduto dopo aver prestato soccorso

Prima ha aiutato delle persone rimaste coinvolte in un incidente, poi ha perso la vita finendo in un fosso con l'automobile. È il terribile destino toccato ad Alessandro Donati, un ragazzo di 30 anni  che nel pomeriggio di ieri, martedì 29 settembre, ha perso la vita in un drammatico incidente tra Faenza e Russi, in provincia di Ravenna. Il giovane, infatti, si era imbattuto in un incidente già qualche ora prima, quando intorno alle 11.30 si era fermato all'incrocio tra via Faentina nord e la San Vitale dove si erano scontrate due auto.

Il 30enne era stato tra i primi a intervenire sull'incidente per aiutare nei soccorsi, e con la sua Mini Cooper aveva chiuso il tratto di strada interessato dall'incidente per permettere i soccorsi e l'atterraggio dell'elicottero del 118. Poi, una volta arrivati i Carabinieri per la gestione del traffico, era ripartito a bordo di quell'auto che, meno di sei ore più tardi, è finita nel fosso non lasciandogli scampo.

Il fatale incidente si è verificato intorno alle 17.15. Donati stava viaggiando sulla sua Mini Cooper su via Madrara verso via Ravegnana quando, poco dopo il ponte di ferro, è finito - forse nel tentativo di effettuare un sorpasso - nel canale di scolo che costeggia la strada, schiantandosi dopo diversi metri contro il ponticello di attraversamento verso una carraia. Alcuni automobilisti di passaggio hanno soccorso il 30enne e hanno spento un principio di incendio partito dal cofano della Mini. I sanitari giunti sul posto, però, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell'automobilista.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aiuta i feriti in un incidente, poche ore dopo finisce fuori strada e muore

Today è in caricamento