Giovedì, 25 Febbraio 2021
Enna

Prende a calci un gattino e gli spezza una gamba: condannato a pagare diecimila euro

I fatti in provincia di Enna: l'uomo, direttore di un supermercato, era stato denunciato dal segretario nazionale del Partito animalista europeo (Pae), Enrico Rizzi. Quattro mesi dopo è arrivata la decisione del giudice

Foto di repertorio

Condannato a pagare 10mila euro per aver colpito un gatto con un calcio. L’episodio - di cui dà notizia “La Stampa” - è avvenuto lo scorso giugno  in provincia di Enna dove il direttore di un supermercato, furioso perché un gattino si era rifugiato nel vano motore della sua auto facendogli perdere tempo, ha reagito sferrando un calcio all’animale rompendogli una zampa. Il fatto era stato denunciato sui social da un cittadino che aveva assistito alla scena. Ad occuparsi dei risvolti legali della vicenda era stato poi il segretario nazionale del Partito animalista europeo (Pae), Enrico Rizzi, che ieri ha dato notizia della maxi  multa inflitta all’uomo, che - spiega Rizzi -  “si è difeso dicendo di averlo fatto per stanchezza”.

"Chi maltratta gli animali meriterebbe il carcere" dice il segretario del Pae. "Ed è per questo che continuo giornalmente a sentire telefonicamente Deputati e Senatori della Repubblica Italiana affinchè la legge venga modificata quanto prima. Questa condanna intanto è un segnale forte per chi ritiene che la vita di un povero, piccolo ed indifeso animale, valga come un pezzo di carta da lanciare via".

Ricordate il povero gattino preso a calci questa estate dal direttore di un supermercato di Piazza Armerina (Enna) solo...

Pubblicato da Enrico Rizzi su Martedì 24 novembre 2020
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prende a calci un gattino e gli spezza una gamba: condannato a pagare diecimila euro

Today è in caricamento