Venerdì, 19 Luglio 2024
Città Roma

Cadavere in appartamento a Roma: morto da due settimane

Il corpo di un 43enne è stato trovato dopo la segnalazione dei vicini di casa che da circa una settimana sentivano un cattivo odore nella palazzina. Esclusa la morte violenta: si attende l'esito dell'autopsia per comprendere se si tratti di morte naturale o suicidio

ROMA - E' giallo nel quartiere romano di Torre Angela, dove nel tardo pomeriggio di ieri, in un appartamento di via Achemenide, è stato trovato il cadavere di un uomo di 43 anni.

L'allerta è scattata dopo che gli abitanti della zona avevano avvertito da circa una settimana un cattivo odore fuoriuscire dall'abitazione. I vigili del fuoco, allertati dai vicini, hanno trovato il cadavere dell'uomo in avanzato stato di decomposizione.

Sul posto sono intervenuti anche gli agenti del Commissariato Casilino Nuovo, che non hanno potuto far altro che constatare la morte del 43enne. Resta ora da capire cosa abbia determinato il decesso dell'uomo (morte naturale o suicidio?). E' stata disposta l'autopsia.

Secondo quanto raccontato dagli abitanti del quartiere del VI Municipio delle Torri, la vittima era un disoccupato e negli ultimi tempi si erano allontanato dai familiari.

Una morte, dunque, che potrebbe risalire a più di due settimane. Durante tutto questo periodo nessuno ha denunciato la sua scomparsa o mostrato interesse per la sua assenza. (da RomaToday)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadavere in appartamento a Roma: morto da due settimane
Today è in caricamento