Titolare di un negozio trovato a terra in un lago di sangue: è stato ucciso

La vittima è Norberto Fedeli, titolare di un negozio di abbigliamento in via San Luca a Viterbo. Sul caso indagano gli agenti della Squadra Mobile

Foto di archivio Ansa

La saracinesca alzata per metà, la porta socchiusa e, all'interno del negozio di jeans in via San Luca, a Viterbo, il titolare riverso a terra vicino alla cassa, morto, in un lago di sangue. La vittima è Norberto Fedeli, 70 anni. Il corpo del titolare del negozio di abbigliamento è stato trovato intorno alle 13.30.

Omicidio Norberto Fedeli, titolare del negozio di jeans in via San Luca a Viterbo

Norberto Fedeli è stato ucciso a colpi di spranga vicino alla cassa del suo storico negozio. Il commerciante, molto conosciuto in zona, è stato trovato senza vita e in un lago di sangue dalla parrucchiera accanto che alle 13.30, vedendo la saracinesca ancora semiaperta, è entrata per accertarsi che fosse tutto a posto. Le urla della donna hanno richiamato l'attenzione della moglie della vittima, nella sua abitazione a pochi metri. Corsa sul posto, e visto il marito ormai morto, ha accusato un malore ed è stata soccorsa dai sanitari del 118 sul posto.

Sul posto, appena dato l'allarme, sono arrivati personale del 118 e della polizia. Il magistrato di turno, la pm Eliana Dolce, è arrivata in via San Luca per un sopralluogo. Sul caso indagano gli agenti della Squadra Mobile: al momento restano aperte tutte le piste, non si esclude una rapina finita in tragedia. Gli inquirenti hanno avviato le indagini e stanno visionando le immagini registrate dalle telecamere di sicurezza della zona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fedeli sarebbe stato colpito varie volte alla testa con un oggetto contundente, forse una spranga; caduto a terra, è riuscito a trascinarsi fino all'ingresso tentando di chiedere aiuto. Il suo assassino, però, lo avrebbe fermato a pedate impedendogli la fuga: sul corpo sarebbe stata ritrovata l'impronta di uno scarpone. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva il caldo, quello vero: allerta in 10 città ma il weekend subirà un'irruzione atlantica

  • Angelica Donati, figlia di Milly Carlucci, ottiene una carica istituzionale da record

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 1 agosto 2020

  • Giro d'Italia 2020, tutte le tappe: altimetria, calendario e percorso

  • Elezioni regionali 2020: tutti gli ultimi sondaggi e le ultime notizie

  • Mille euro di multa a chi non indossa la mascherina: "Le regole vanno rispettate"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento