rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Città Piacenza

Si tuffa nel fiume per salvare il suo cane che era finito in acqua: morto 42enne, inutili i soccorsi

La tragedia lungo le rive del fiume Po a Piacenza. Per l'uomo non c'è stato niente da fare, mentre il cane si è salvato

Un uomo di 42 anni è morto annegato nel fiume Po dopo aver cercato di salvare il suo cane che era caduto in acqua. La tragedia a Piacenza, nei pressi del ponte ferroviario di via Bixio, poco dopo le 17 di domenica 9 agosto.

Secondo le ricostruzione, l’uomo si è gettato in acqua per tentare di mettere in salvo l’animale che rischiava di essere trascinato via dalla corrente del fiume. Il 42enne è finito sott’acqua e alcune persone presenti in quel momento si sono tuffate per aiutarlo e tirarlo a riva insieme al cane, che si è salvato.

Mentre veniva adagiato privo di conoscenza a riva, all’altezza della Canottieri Nino Bixio, è arrivata l’automatica del 118 e i sanitari hanno iniziato le manovre di rianimazione. Sul posto anche i volontari della Croce Rossa e le squadre dei vigili del fuoco, insieme a una pattuglia del Nucleo Radiomobile dei carabinieri di Piacenza e alle volanti della Questura.

Dopo un lungo massaggio cardiaco, l’uomo è stato trasportato d’urgenza al pronto soccorso, dove però è morto poco dopo il suo arrivo.

Piacenza, muore dopo aver cercato di salvare il cane che era caduto nel Po

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si tuffa nel fiume per salvare il suo cane che era finito in acqua: morto 42enne, inutili i soccorsi

Today è in caricamento