Mercoledì, 12 Maggio 2021
Roma

Ambulanti in protesta sul Raccordo Anulare bloccano il traffico e montano gazebo in mezzo alla carreggiata

Viabilità in tilt all'ora di punta sull'anello autostradale che circonda la Capitale dopo che un gruppo di manifestanti diretti verso il centro ha attuato la protesta

Foto da frame video di Patrizia Masini

Un gruppo di ambulanti ha bloccato questa mattina il Grande Raccordo Anulare a Roma per protestare contro il Comune e i bandi che eliminano la proroga delle concessioni. Intorno alle 7 un centinaio di ambulanti, con una cinquantina di furgoni, hanno aperto i loro gazebo e i loro banchi vendita al centro della carreggiata interna del Raccordo all'altezza dell'uscita di via Casilina, per poi occupare simbolicamente a piedi anche la carreggiata esterna, bloccato di fatto all'ora di punta la viabilità dell'anello autostradale che circonda la Capitale. La protesta è stata promossa da un gruppo di manifestanti dell'ANA, l'Associazione Nazionale Ambulanti Ugl. Sul posto un ingente schieramento delle forze dell'ordine, con gli agenti del Reparto Mobile della polizia presenti in assetto antisommossa, ma, al di là della tensione e di qualche nervosismo, non si segnalano criticità.

Ambulanti in protesta a Roma, bloccato il Grande Raccordo Anulare

Pesanti ripercussioni sul traffico, con larghi tratti del Raccordo, sia in carreggiata interna sia esterna, completamente congestionati, con code tra gli svincoli Laurentina e Casilina.

In piazza della Repubblica è prevista in mattinata una manifestazione autorizzata. Gli ambulanti protestano contro la decisione della sindaca di Roma Virginia Raggi di dare mandato agli uffici del Campidoglio di disapplicare la normativa nazionale che impone la proroga delle licenze agli esercenti fino al 2032, sulla base di un parere dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

Una scelta che ha provocato le proteste degli ambulanti, già scesi in piazza a piazza Venezia. Spaccature nella maggioranza che ha votato con le opposizioni una mozione per chiedere di applicare la normativa nazionale, con Marcello De Vito, presidente M5s dell'assemblea capitolina capofila della protesta.

"Roma è bloccata", dicono i manifestanti sul GRA. "Oggi gli ambulanti di Roma protestano contro la decisione della sindaca Raggi che di fatto vuole applicare la Bolkenstein non riconoscendo il diritto alle concessioni. Parliamo di 18mila concessioni e questa decisione rende precario il lavoro di 12mila ambulanti che esercitano la loro attivita' nei mercati, nelle fiere e nei posteggi isolati. Il Raccordo anulare è bloccato - commenta Manrico Rosato, segretario nazionale Ana Ugl - e mai avremmo pensato come associazione di Roma di promuovere una manifestazione di questa portata, ma gli ambulanti stanno difendendo il loro diritto al lavoro, il loro futuro. La scelta della sindaca va contro le leggi dello Stato che hanno escluso gli ambulanti dalla direttiva Bolkenstein e hanno stabilito il diritto al rinnovo delle concessioni per 12 anni. Saremo qui oggi a difendere i loro diritto e auspichiamo che il Governo assuma con urgenza una decisione per ripristinare la legalità a Roma".

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambulanti in protesta sul Raccordo Anulare bloccano il traffico e montano gazebo in mezzo alla carreggiata

Today è in caricamento