rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Città Rimini

Coppia di scambisti si separa: finisce malissimo

Dopo la fine del matrimonio, la donna ha attaccato l'ex marito, dicendo di essere stata costretta a partecipare agli eventi per scambi di coppia. Una volta cadute le accuse, l'uomo è passato al contrattacco denunciando l'ex consorte per calunnia

È finita in tribunale la disputa tra una coppia di scambisti che, dopo la separazione, si sono trovati nuovamente davanti al giudice, ma in ruoli decisamente diversi. Dai festini hard si è passati alle accuse di violenze che, una volta cadute, hanno portato a una denuncia per calunnia.

Dai festini hard al tribunale

Un caso complesso, approdato nei giorni scorsi nelle aule del tribunale di Rimini, che ruota attorno agli incontri a luce rosse a cui la coppia avrebbe partecipato in passato, sia in casa di amici che in alcuni locali della zona, in cui avvenivano eventi privati per scambi di coppia. Serate "hot" perfettamente legali, in cui moglie e marito, magari stanchi e annoiati dalla propria relazione, decidono di trascorrere la notte con altri partner. In questo caso, come raccontano i quotidiani locali, la coppia ha deciso di separarsi, con la donna che, dopo la fine della storia, ha deciso di trasferirsi in un'altra regione. 

Le accuse di violenze e maltrattamenti

Con la fine del matrimonio ha però avuto inizio una feroce battaglia legale. La donna ha infatti presentato delle pesantissime accuse nei confronti dell'ex coniuge: maltrattamenti, violenza sessuale e sfruttamento della prostituzione. Nella denuncia fatta alle forze dell'ordine, l'ex consorte sostiene di essere stata costretta a partecipare agli eventi per scambisti, con l'ex marito che l'avrebbe indotta anche alla prostituzione.

La denuncia per calunnia

Dopo essere stato sentito dagli inquirenti, l'ex marito ha respinto ogni accusa, dichiarandosi innocente e spiegando che ogni serata avveniva in un clima di assoluta libertà e senza alcun tipo di forzatura. Una versione poi confermata dall'esito delle indagini: la posizione dell'uomo viene archiviata e tutte le accuse nei suoi confronti decadono totalmente.  Adesso gli ex coniugi sono tornati nuovamente davanti al giudice, ma i ruoli si sono invertiti: l'uomo, insieme al suo avvocato, ha deciso di passare al contrattacco, denunciando l'’ex moglie per calunnia. Come riportano i quotidiani locali, durante le udienze sono stati sentiti alcuni testimoni, amici della coppia che avevano preso parte ad alcune di quelle serate e che hanno confermato che la donna era pienamente consenziente e che aveva partecipato volontariamente ai festini a sfondo erotico. Il processo proseguirà nella prossima udienza, quando il giudice sentirà i testimoni della difesa e anche la donna, adesso imputata per calunnia.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppia di scambisti si separa: finisce malissimo

Today è in caricamento