Giovedì, 24 Giugno 2021
Città Sassari

Silvana Gandola scomparsa da casa: la possibile svolta dopo più di un mese di mistero

Gli investigatori sono al lavoro su alcune segnalazioni sulla donna di 79 anni di cui si sono perse le tracce dallo scorso 28 marzo nel Nord della Sardegna. La figlia: “Chiediamo molta attenzione”

Silvana Gandola in una foto recente

Silvana Gandola è scomparsa da più un mese. Di lei si sono perse le tracce il 28 marzo, quando è uscita da casa sua a Badesi con la sua assistente per fare una passeggiata verso il mare, ad Aglientu, in Sardegna. Del suo caso si è interessata anche la trasmissione di Rai Tre Chi l'ha visto?. Negli ultimi tempi però un barlume di speranza sta animando sua figlia, Laura Rizzi, che da Torino segue con il cuore in gola la situazione. Recentemente infatti sono arrivate alcune segnalazioni che fanno pensare che Silvana sia viva e si trovi a Sassari, anche se forse impaurita e confusa. Gli investigatori sono al lavoro su questa ipotesi, valutando quelle informazioni.

Silvana Gandola scomparsa ad Aglientu, le ultime notizie e le segnalazioni al vaglio degli inquirenti

Pochi giorni fa, l'anziana - non autonoma per via della sordità e con qualche avvisaglia di senilità- sarebbe infatti stata vista in auto a Sassari, nei pressi del sottoposto ferroviario di Santa Maria, da un operaio che aveva eseguito dei lavori a casa sua. L'uomo ha notato l'auto, guidata da un anziano signore, perché faticava a mettersi in moto ma non ha fatto in tempo ad accertarsi se la donna seduta nella vettura insieme al guidatore fosse effettivamente Silvana Gandola. Laura Rizzi ha fatto tappezzare la zona con manifesti con la foto della madre e i numeri di contatti.

Gli investigatori stanno vagliando anche altre quattro segnalazioni: Silvana sarebbe stata vista a Sassari anche vicino al semaforo di corso Margherita di Savoia, nei pressi dell'edicola di Santa Maria e nei giardini pubblici di via Tavolara. Una suora che opera con un’associazione solidale in via Turati ha detto inoltre di aver consegnato un pacco di generi di prima necessità a una donna non sarda, che si era presentata con Silvana.

L'appello della figlia di Silvana Gandola: "Attenzione e cautela se fosse lei"

Originaria di Torino, Silvana Gandola ha vissuto per diversi anni in Portogallo insieme al marito, per poi trasferirsi pochi mesi fa in Gallura, dove ha una casa, dopo la morte del marito. Con lei si era trasferita anche l'assistente, che il giorno della scomparsa era insieme a lei: durante la passeggiata, quella domenica del 28 marzo, la donna l'avrebbe persa di vista intorno alle 12 e da allora di Silvana non si è saputo più nulla. Fino a queste ultime segnalazioni, oggetto delle attenzioni degli investigatori. La figlia Laura Rizzi ha lanciato un nuovo appello, per chiedere a chi dovesse incontrarla in avvicinarla con cautela. "Chiediamo molta attenzione. Se fosse lei, a oltre un mese dalla sparizione potrebbe essere confusa e impaurita. Stupisce che non chieda aiuto, forse ha paura di qualcosa va avvicinata con gran cautela, tenendo conto anche del fatto che è praticamente sorda", ha detto la donna all'Ansa. 

silvana gandola scomparsa chi l'ha visto-2

silvana gandola scomparsa volantino-2

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Silvana Gandola scomparsa da casa: la possibile svolta dopo più di un mese di mistero

Today è in caricamento