rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Città Perugia

"Sei ucraina?" E le gettano l'acido sulle mani

La vittima sarebbe stata accerchiata da un branco di bulli. Al vaglio le telecamere di sorveglianza

Una bravata, forse. Ma anche un preoccupante episodio di discriminazione e intolleranza. Peraltro immotivato. Sabato scorso a Perugia una donna ucraina residente da tempo in Italia è rimasta vittima di un'aggressione da parte di una banda di teppisti, a quanto sembra tutti ragazzini. I bulli l'avrebbero fatta fermare, praticamente accerchiandola, per poi rivolgerle una domanda: "Che cosa pensi della guerra?". La donna non ha avuto dubbi su cosa rispondere: "Sono ucraina, voglio la pace". Poi è riuscita a liberarsi e riprendere la via di casa, superando il gruppetto che praticamente bloccava il passaggio in via Bartolo. Una volta rientrata a casa si è accorta però che le sue mani erano ustionate, bagnate con un liquido corrosivo.

La vittima è stata medicata in ospedale con una prognosi di 15 giorni. Intanto ha denunciato l'episodio alla polizia. Che indaga. Dalle telecamere potrebbero arrivare gli elementi utili a risalire ai responsabili.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sei ucraina?" E le gettano l'acido sulle mani

Today è in caricamento