rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Città Firenze

Uffizi, sale chiuse al pubblico "causa febbre": è polemica

Il museo più celebre di Firenze nei giorni scorsi è stato costretto a chiudere parte del percorso museale a causa di carenza del personale per via dell'influenza stagionale

FIRENZE - Negli ultimi due anni (2011 - 2012) la Galleria degli Uffizi, il museo più celebre di Firenze, ha bissato per due volte il record di presenze o, detta meglio, il numero di biglietti strappati all'ingresso del percorso museale.

Eppure, nonostante il continuo successo di pubblico, la struttura deve fare i conti con le ristrettezze del personale. Il problema non è nuovo ma negli scorsi giorni ha raggiunto un apice eclatante: le sale Blu della Galleria, dedicate ai pittori stranieri sono state chiuse al pubblico "causa febbre", perché diversi addetti alla custodia, colpiti da influenza, non sono potuti andare al lavoro e quindi è venuto a mancare il numero minimo di sorveglianti per garantire l'apertura.

In pratica un naturale malanno di stagione ha messo in ginocchio parte degli Uffizi, uno degli angoli del museo oltretutto più giovani, di fresca inaugurazione. Influenza, carenza di personale, sale Blu chiuse, visitatoti a bocca asciutta.

LE POLEMICHE - "Non è possibile andare avanti così. Il sistema deve essere cambiato perché non funziona più", ha tuonato la sovrintendente al Polo museale fiorentino, Cristina Acidini, commentando l'accaduto. "Questo è un problema - ha sottolineato Acidini - del quale il ministero per i Beni culturali è perfettamente al corrente e sul quale stiamo discutendo da tempo insieme per arrivare ad una soluzione. Occorre una riconsiderazione complessiva delle modalità di custodia nella Galleria; il sistema, così com'è per molti anni ha funzionato, ma ora è evidente che non va bene e dunque bisogna senz'altro cambiarlo". "Con il Ministero - ha poi chiarito la sovrintendente Cristina Acidini - stiamo dialogando per arrivare insieme alla soluzione del problema: obiettivo è far fronte alla carenza di personale e poter così evitare di dover ricorrere alla chiusura delle sale". (da FirenzeToday)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uffizi, sale chiuse al pubblico "causa febbre": è polemica

Today è in caricamento