Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Coronavirus, due casi positivi a scuola: alunni e docenti in quarantena

Tamponi per tutti i bambini che frequentano le due sezioni interessate e per i loro docenti. Succede a Bagnacavallo (Ravenna). Un caso di infezione anche in una scuola di Sondrio

Foto di repertorio

Il personale dell’Igiene pubblica di Ravenna ha effettuato un intervento di controllo presso la Scuola dell’Infanzia Statale di Bagnacavallo nella quale due bambini, completamente asintomatici e ora in isolamento, domenica 20 settembre sono risultati positivi al tampone per Coronavirus eseguito il 19 settembre, a seguito dell’attività di contact tracing.

Sono stati organizzati per lunedì mattina i tamponi per tutti i bambini che frequentano le due sezioni interessate e per i loro docenti. La comunicazione tempestiva ai genitori è stata possibile grazie alla collaborazione dell’amministrazione comunale di Bagnacavallo e del Dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo di Bagnacavallo nella giornata di domenica. I rappresentanti dei genitori hanno collaborato attivamente affinché tutte le famiglie interessate fossero raggiunte.

Per i docenti e per gran parte dei bambini (in questo caso sotto la responsabilità di un familiare adulto) dovrà essere svolto il periodo di quarantena di 14 giorni. L’Istituto Comprensivo sta provvedendo alla sanificazione ambientale straordinaria prevista dai protocolli vigenti. L’Unità Operativa di Pediatria di comunità sta collaborando con la scuola per il monitoraggio della situazione.

Un caso di coronavirus in una scuola di Sondrio, classe in quarantena

Un caso di coronavirus è stato registrato anche in una scuola in provincia di Sondrio. "Purtroppo anche nelle nostre scuole è arrivato il primo caso di covid" il Dirigente scolastico, Fabio Molinari. "Ce lo aspettavamo, anche se abbiamo scongiurato che avvenisse il più tardi possibile. Sicuramente non sarà l’ultimo, nonostante l’altro livello di sicurezza delle nostre Istituzioni Scolastiche. Come stabilito, è stato attivato il protocollo previsto da ATS per questi casi e la classe è stata sottoposta a quarantena".

"Sono consapevole del fatto che questa situazione crei non pochi problemi agli studenti - ha aggiunto -, alle famiglie ed alle scuole, tuttavia dobbiamo ricordarci che siamo ancora in una fase di emergenza e, pertanto, abituarci alla possibilità di nuovi casi. Sono ad ogni modo tranquillizzato dall’efficienza nella gestione del problema da parte della scuola in sinergia con ATS, per cui invito tutti a mantenere la necessaria calma e ad affrontare con moderata tranquillità questa situazione. Ringrazio tutti per la disponibilità". 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, due casi positivi a scuola: alunni e docenti in quarantena

Today è in caricamento