Venerdì, 14 Maggio 2021
Bergamo

Infermiere ruba il bancomat a un pensionato ricoverato per Covid e spende seimila euro

La vicenda è avvenuta in un ospedale della Bergamasca dove l'anziano, ricoverato in terapia intensiva, è poi deceduto a causa del virus

Foto di repertorio non riferita al contenuto dell'articolo

Un infermiere di 41 anni, in servizio in un ospedale in provincia di Bergamo, è stato denunciato con un’accusa pesantissima: avrebbe sottratto il bancomat ad un pensionato di 66 anni ricoverato per coronavirus usandolo per fare acquisti e prelevare denaro. All’epoca dei fatti il paziente era ricoverato in condizioni disperate nel reparto di terapia intensiva dove è poi deceduto il 14 aprile scorso. Ad accorgersi degli ammanchi sul suo conto corrente sono stati i familiari.

Non è chiaro in che modo l'infermiere sia riuscito a procurarsi il codice pin della carta. Sta di fatto che nel giro di qualche settimana, tra prelievi in contanti e acquisti in vari negozi, dal conto dell’anziano sarebbero spariti circa 6mila euro. La vicenda è stata denunciata il 20 maggio alla polizia locale di Romano di Lombardia che ha aperto un’indagine e individuato i presunti responsabili.

Secondo Fanpage, che ha potuto parlare con il comandante della locale, oltre al 41enne sarebbe finita nei guai anche la fidanzata. Per entrambi è scattata la denuncia a piede libero per furto aggravato. Il nome dell’ospedale in cui è avvenuto il presunto furto è ancora top secret. "Quando ho parlato con il dirigente dell'ospedale sono rimasti davvero molto scossi e dispiaciuti per l'accaduto - ha spiegato il comandante -. È un reato che ripugna la collettività rubare a un uomo che lotta contro la morte anziché aiutarlo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infermiere ruba il bancomat a un pensionato ricoverato per Covid e spende seimila euro

Today è in caricamento