Lunedì, 18 Ottobre 2021
In Veneto / Padova

Neonato contagiato, è in terapia intensiva: la mamma non era vaccinata

Al momento della nascita il bimbo era negativo, poi la malattia e il ricovero. È il più piccolo paziente in rianimazione dall'inizio della pandemia

È in condizioni gravi il bambino nato quindici giorni fa da una mamma positiva al covid e non vaccinata. Il piccolo è ricoverato nella terapia intensiva pediatrica del Policlinico di Padova. È il più piccolo paziente in rianimazione dall'inizio della pandemia in Italia. I sanitari non possono sbilanciarsi sul decorso e dall'ospedale non filtrano altre informazioni.

Al momento della nascita era risultato negativo ma poi, dopo essere stato dimesso e tornato a casa con la mamma che lo ha allattato normalmente, si è ammalato, ha cominciato a manifestare i sintomi del contagio e le sue condizioni sono progressivamente peggiorate. La donna si è ripresentata in ospedale il 9 settembre, quando il piccolo ha cominciato a manifestare i primi segnali che qualcosa non andava. Sottoposto al tampone, la diagnosi non ha lasciato dubbi: il neonato aveva contratto il virus.

La notizia è stata resa nota dal presidente della regione Veneto Luca Zaia, durante la conferenza stampa di aggiornamento sull'epidemia da Palazzo Balbi a Venezia. "Inizialmente l'indicazione alle gestanti - ha ricordato il governatore - era quella di attendere prima di fare la vaccinazione. Purtroppo dopo si è visto che parecchie gestanti hanno avuto qualche guaio. Adesso i medici stanno spingendo per la vaccinazione anche delle donne in gravidanza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neonato contagiato, è in terapia intensiva: la mamma non era vaccinata

Today è in caricamento