rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
la denuncia / Verona

Rider fa oltre 40 chilometri in bici per consegnare un panino: "È schiavismo"

La denuncia è arrivata dall'ex consigliere regionale e assessore del comune di Verona Andrea Bassi che aveva effettuato l’ordine: il racconto

Un rider ha dovuto percorrere circa quaranta chilometri in bicicletta per consegnare un panino. Succede a Bussolengo, in provincia di Verona. La denuncia è arrivata dall'ex assessore comunale di Verona ed ex consigliere regionale Andrea Bassi sul suo profilo Facebook. "Un fatto che mi ha fatto davvero riflettere su quanto lo sfruttamento sia molto più vicino alla nostra realtà di quel che pensiamo", ha scritto Bassi. 

La storia del rider

Il rider è partito dalla zona Est di Verona per raggiungere Bussolengo, passando dal McDonald di Bussolengo che si trova sulla strada regionale 11, quella che conduce da Verona a Peschiera. Un viaggio di circa venti chilometri all'andata e altrettanti al ritorno. Tempo impiegato: circa due ore. Una volta consegnata la cena il rider è poi ripartito per portare un'altra consegna a domicilio. 

Rider a Verona fa oltre 40 chilometri in bici per consegnare un panino-2

A raccontarlo è stato l'ex assessore comunale di Verona ed ex consigliere regionale Andrea Bassi su Facebook. "Per questioni pratiche, ordino online presso una nota catena di fast-food optando per la prima volta nella mia vita di ricevere il tutto a casa - ha riferito Bassi - La catena però non effettua consegna diretta ma si avvale di altre realtà. Sono le 18.40 circa e la consegna stimata è dopo un'oretta, ma alle 20.50 il fattorino doveva ancora arrivare. Decido di chiamare la catena di fast-food per chiedere spiegazioni di un simile ritardo. Si sono ovviamente scusati e mi hanno spiegato che il problema non dipendeva dal loro personale e mi hanno però garantito che entro poco la cosa sarebbe stata risolta".

Alle 21.10 circa, finalmente, l'applicazione inizia a segnalare l'avvicinamento molto lento del fattorino alla mia abitazione. Scendo bellicoso in strada pronto per chiedergli se fosse andato a farsi prima un giro sulla Luna, ma ad un tratto rimango di sasso, basito: il ragazzo era a bordo di una bicicletta, tra l'altro parecchio carente sotto il profilo della sicurezza. Ho poi pure capito che era oberato di consegne e che ha dovuto attraversare praticamente l'intera città di Verona, per correre al fast-food, prendere la mia cena, portarmela sotto casa e poi tornare nel capoluogo per chissà quale altro giro. Se lo avessi avuto, gli avrei prestato pure un motorino".

Continua a leggere su Today

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rider fa oltre 40 chilometri in bici per consegnare un panino: "È schiavismo"

Today è in caricamento