Litiga con i genitori ed evade dai domiciliari: "Meglio la galera"

È successo in provincia di Rovigo. Dopo l'ennesima lite, una donna se ne è andata sbattendo la porta e ha chiamato i carabinieri chiedendo di essere portata in carcere

(foto di repertorio)

ROVIGO - "Portatemi in galera o trovatemi un altro posto, io con loro non ci voglio più stare. Non li sopporto".

Meglio il carcere che restare ancora in casa con i genitori, deve aver pensato Tamara Di Paolo, 38enne pescarese condannata a scontare gli arresti domiciliari nella loro abitazione a Bergantino, in provincia di Rovigo.

Dopo l'ennesima lite, la donna ha messo le proprie cose in un trolley e se ne è andata sbattendo la porta. Poi, come racconta Il Resto del Carlino, ha chiamato i carabinieri chiedendo di essere portata in carcere, pur di non stare più con papà e mamma.

Dopo aver battuto le vie del paese, i militari sono riusciti a rintracciare la donna - che deve scontare una condanna per reati contro il patrimonio su disposizione del tribunale di Pescara - mentre camminava di buon passo, forse perché voleva lasciare il paese di Bergantino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri hanno arrestato la donna, che è stata poi processata per direttissima: il giudice però ha stabilito che dovrà tornare dai genitori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Heather Parisi: "La seconda quarantena a Hong Kong? Ecco come stanno davvero le cose"

  • Coronavirus, dagli alimenti alle banconote: a cosa stare attenti quando facciamo la spesa

  • Coronavirus, l'appello disperato di Linda da Londra: "Ci lasciano morire soli a casa come animali"

  • Coronavirus, perché i contagi restano stabili: "Il paradosso del plateau"

  • Morta Susanna Vianello, figlia di Edoardo e Wilma Goich

  • Coronavirus, medico muore a 61 anni. L'ultimo post su fb: "Non uscite, è l'unica arma che avete"

Torna su
Today è in caricamento