Venerdì, 7 Maggio 2021
Rieti

"Zona ad altissima sismicità": ora la catena appenninica fa paura | MAPPA

Le aree colpite dal terremoto nella notte del 24 agosto rientrano nella fascia ad "altissima pericolosità sismica" che corre lungo l'asse degli Appennini. "Tra le 3.36 e le 7 registrate 39 scosse di magnitudo maggiore di 3.0"

Amatrice distrutta dal terremoto

"La zona colpita dal terremoto odierno rientra nella fascia ad altissima pericolosità sismica che corre lungo l’asse della catena appenninica". E' il blog INGVterremoti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia a fare il punto "tecnico" sullo sciame sismico che ha distrutto diversi comuni del centro italia. "Alle ore 7" spiegano i sismologi "sono state registrate numerose repliche e sono 39 gli eventi sismici localizzati di magnitudo pari o maggiore di 3.0. I più forti sono avvenuti nella zona dibNorcia (PG) con magnitudo 5.1 alle 04:32 e 5.4 alle 04:33".

TUTTO SUL TERREMOTO: FOTO E VIDEO

"La zona interessata dalle repliche (aftershocks)" spiegano dall'Ingv, "che in prima approssimazione rappresenta l’estensione della faglia attivata, è pari a circa 25 km". Una dimensione molto ampia ma "coerente" con un terremoto di magnitudo 6 come quello che si è registrato alle 3.36". 

tabella1-2

Il terremoto avvenuto questa notte nella zona dell’Appennino centrale alle ore 3:36 ha avuto epicentro in provincia di Rieti (vicino Accumoli) ed ha interessato anche le province di Perugia, Ascoli Piceno, L’Aquila e Teramo. "I comuni più vicini - confermano dall'Ingv - all’epicentro sono: Accumoli, Amatrice, Arquata del Tronto".

tabella2-2

"Secondo i questionari arrivati fino a questo momento sul sito https://www.haisentitoilterremoto.it/, il terremoto di questa notte è stato percepito in gran parte dell’Italia centrale". Di seguito la mappa (aggiornata alle ore 06:53) che mostra la distribuzione dei risentimenti sul territorio in scala MCS (Mercalli-Cancani-Sieberg). Con la stella in colore viola viene indicato l’epicentro del terremoto, i cerchi colorati si riferiscono alle intensità associate a ogni comune. Nella didascalia in alto sono indicate le caratteristiche del terremoto: data, magnitudo (ML) profondità (Prof) e ora locale. 

tabella3-2

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Zona ad altissima sismicità": ora la catena appenninica fa paura | MAPPA

Today è in caricamento