Domenica, 9 Maggio 2021

Vasco Rossi sbotta: "Negazionisti squilibrati, vi querelo e do tutto in beneficenza"

Sui social il rocker di Zocca si scaglia senza mezze misure contro quelli che negano l'emergenza sanitaria: "Socialmentecatti"

Vasco Rossi, 68 anni (Credit Instagram)

Oltre 50mila like e centinaia di commenti per l'ultimo post in cui Vasco Rossi attacca i negazionisti del coronavirus. "Io la mascherina la metto anche sulle mani", esordisce su Instagram il rocker di Zocca, che già nei giorni scorsi si era scagliato contro quanti negano l'emergenza sanitaria. "Pretendo che la indossino tutti quelli che per qualsiasi motivo mi avvicinano, gli altri facciano come credono", aggiunge. 

"Negazionisti socialmentecatti"

"A tutti gli squilibrati, negazionisti, terrapiattisti, complottisti e socialmentecatti vari - prosegue Vasco impegnati a insultarmi quotidianamente sul web - prosegue Vasco - dico di nuovo di andare allegramente a farsi fottere. Ho provveduto a querelare un paio di farabutti che diffondono notizie false e diffamatorie nei miei confronti, sara? la giustizia a fargli pagare il conto. Se saranno in grado di farlo, in ogni caso sara? tutto devoluto in beneficenza". 

Dall'inizio della pandemia l'artista si è sempre esposto sul tema. Dal racconto polemico della situazione negli Stati Uniti, dove si trovava a marzo, all'inizio dell'epidemia ("Il coronavirus è arrivato anche in California. I casi accertati sono pochi? Anche perché i tamponi costano 3.200 dollari e naturalmente pochissimi possono o potranno permettersi di farlo. Ecco spiegato il motivo per cui magicamente qui l’emergenza non è grave come da noi in Italia"), fino alla decisione di rientrare nel nostro Paese in un momento storico così complicato con uno degli ultimi volti disponibili. 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vasco Rossi sbotta: "Negazionisti squilibrati, vi querelo e do tutto in beneficenza"

Today è in caricamento