Giovedì, 24 Giugno 2021
Tv

Le ceneri di Gigi Proietti provvisoriamente in Umbria: nei cimiteri di Roma non c’è posto

Dopo la lunga attesa per la cremazione, l'urna è custodita nel paese d'origine del padre Romano. La soluzione "temporanea" verso il riposo al cimitero monumentale accanto ai grandi artisti da De Sica, a Gassman fino a Sordi

Gigi Proietti

Gigi Proietti è scomparso il 2 novembre 2020. ma ancora per l’amatissimo attore romano non è stata trovata una degna sepoltura nei cimiteri di Roma. Le sue ceneri, infatti, si trovano in Umbria, nel paese di origine del padre e rimarranno lì finché non sarà edificata una cappella al cimitero del Verano, al momento pieno e senza nemmeno un loculo disponibile.

Le ceneri di Gigi Proietti in Umbria

Lunga l’attesa per la cremazione dell’artista, tra i più amati in città. La sua salma finita, insieme a quelle di migliaia di altri romani, in fila. Era il pieno della crisi quando, a fronte pure del trend crescente di decessi, il sistema dei cimiteri romani è collassato: bare accumulate nei depositi e nei container noleggiati per avere ulteriore spazio, famiglie straziate dal lutto in attesa di dare degna sepoltura o esaudire la volontà di cremazione dei propri cari scomparsi. 

I cimiteri di Roma in affanno: per Proietti niente posto al Verano

Un calvario. Nei cimiteri di Roma, per i quali Ama vuole presentare un piano da 55 milioni di investimenti per colmare i deficit, non c’è posto. Così le ceneri di Gigi Proietti sono finite in Umbria, a Porchiano del Monte: il paese natale di Romano, il papà di Proietti. Lo riporta oggi Rory Cappelli sulle colonne de La Repubblica. L’attore riposa “temporaneamente” vicino ai suoi, al padre Romano e alla madre Giovanna. La famiglia è in attesa di poterlo riportare a Roma, probabilmente al Cimitero del Verano accanto ai grandi artisti: è nel cimitero monumentale che sono sepolti Vittorio Gassman e Vittorio De Sica, Alberto Sordi a Rino Gaetano, Edoardo De Filippo. Meta di pellegrinaggio non solo di parenti e amici, ma anche di centinaia di fan che portano fiori e omaggi ai loro beniamini.

Gigi Proietti oggi è a quasi cento chilometri dalla sua Roma: la città che più lo ha amato e che lui amava più di tutte. La sua arte lo ha reso eterno. Ma oggi a Roma, che nei suoi cimiteri non ha trovato posto per l’urna del grande attore, per omaggiare la memoria di Gigi Proietti e piangerlo restano solo i murales a lui dedicati. 

La replica di Ama

Ama replica, in tarda mattinata, parlando di "procedura seguita in stretto raccordo". "Le operazioni di sepoltura delle spoglie di Gigi Proietti sono seguite in stretto raccordo dalla Famiglia Proietti, AMA S.p.A. e Roma Capitale secondo le disposizioni della stessa famiglia del grande artista italiano. In particolare, AMA fin da subito si è messa in contatto con la famiglia di Gigi Proietti per assicurarne una degna sepoltura. Il Maestro è deceduto il 2 novembre, è stato cremato il 10 novembre e le ceneri sono state consegnate alla famiglia il giorno successivo. Già da novembre dello scorso anno, tecnici di AMA - Cimiteri Capitolini, insieme a un rappresentante di Roma Capitale, hanno effettuato una serie di sopralluoghi con i congiunti del grande artista romano in più aree del Cimitero Monumentale del Verano. La scorsa settimana, i familiari di Gigi Proietti hanno individuato e scelto la soluzione più idonea tra quelle visionate, comunicandola ad AMA e agli uffici preposti di Roma Capitale. La richiesta riguarda la concessione di un’area per cappella da edificare, collocata nella parte nuova del cimitero Verano, vicino al Sacrario Militare".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le ceneri di Gigi Proietti provvisoriamente in Umbria: nei cimiteri di Roma non c’è posto

Today è in caricamento