Sabato, 8 Maggio 2021
la resa dei conti

Platinette VS Zorzi, faccia a faccia da Costanzo: "Vuoi ancora darmi due sberle?"

Nella Casa del Grande Fratello Vip l'influencer si era scagliato contro Mauro Coruzzi per alcune affermazioni sui diritti gay

(Nel video il faccia a faccia tra Platinette e Tommaso Zorzi)

La resa dei conti ieri sera al Maurizio Costanzo Show tra Mauro Coruzzi, alias Platinette, e Tommaso Zorzi. Il conduttore radiofonico non ha dimenticato il duro attacco dell'influencer di mesi fa, quando nella Casa del Grande Fratello Vip si era scagliato contro di lui per alcune dichiarazioni in cui si diceva in disaccordo con le adozioni gay. "Quello che fa lui lo può fare perché ci sono persone che hanno lottato dei diritti prima di lui - aveva tuonato Zorzi - Diritti su cui sputa, però ci guadagna. Non puoi farci un discorso normale, bisognerebbe dargli due sberle e dirgli: 'Non parlare più a nome della comunità perché non la rappresenti, non ti vogliamo'. Nessuno si è mai sentito rappresentato da lui".

Un'occasione ghiotta per Coruzzi ritrovarselo davanti: "A differenza di quello che può pensare uno come Tommaso, se io non rappresento gli omosessuali italiani è perché non voglio rappresentare nessuno - ha detto, rivolgendosi al vinvitore del Gf - Ciascuno di noi è fatto in maniera differente. Dato che mi hai promesso due sberle all'interno della Casa del Grande Fratello, voglio sapere se hai ancora voglia di darmele". Provocazione per niente velata a cui Zorzi replica: "Guarda, il discorso che ho fatto è molto semplice. Se mi esci con l'intervista in cui la legge Zan...". "Non era la legge Zan, se si cita si cita bene, se posso insegnarti qualcosa" lo interrompe Platinette, e lui continua: "Va beh, tu parlavi degli omosessuali che si lamentaano delle aggressioni omofobe e lo chiamavi vittimismo Lgbt". 

Platinette contro la legge sull'omofobia: "Non sopporto il vittimismo Lgbt". E' bufera

Il botta e risposta prosegue e Coruzzi insiste: "Vattela a rileggere l'intervista perché non era così. La mia lamentela era data dal fatto che detesto che le coppie gay di uomini affittino gli utero, perché non è un forno, per fare i figli a loro immagine e somiglianza. Gli omosessuali hanno un senso del vittimismo esagerato". A quel punto interviene Maurizio Costanzo, ribadendo che è inaccettabile assistere ancora ad aggressioni omofobe. "Nessuno discute di questo - continua Platinette - Ma io non voglio rappresentare nessuno perché ognuno fa caso a parte". Zorzi ci mette l'ultima: "Nella posizione in cui sei, di privilegiata e membro della comunità Lgbt, avresti avuto più volte l'opportunità di esprimerti in maniera più clemente nei confronti dell'omosessualità".

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Platinette VS Zorzi, faccia a faccia da Costanzo: "Vuoi ancora darmi due sberle?"

Today è in caricamento