rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Birmania / Myanmar

Birmania, Aung San Suu Kyi entra in Parlamento

La leader dell'opposizione ha prestato giuramento, positivo il commento di Ban Ki-moon: "I veri leader fanno prova di flessibilità"

La leader politica Aung San Suu Kyi ha prestato giuramento nel Parlamento birmano, come riporta il quotidiano francese Le Monde. Il premio Nobel per la Pace, che ad aprile aveva vinto le elezioni suppletive con la Lega Nazionale per la Democrazia, si era infatti rifiutata di pronunciare la formula di giuramento classica, che prevede di promettere di “salvaguardare” la Costituzione. Con lei erano presenti altri 33 membri della Lnd, mentre altri 3 deputati erano assenti perchè in viaggio all’estero.


“Abbiamo sempre creduto nella flessibilità nel processo politico”, aveva dichiarato San Suu Kyi martedì, in occasione dell’incontro con il segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon.  “E’ il solo mezzo che abbiamo per raggiungere i nostri obiettivi senza ricorrere alla violenza”. “I veri leader fanno prova di flessibilità in nome della causa superiore del popolo. È quello che lei ha fatto ... e ammiro e rispetto la sua decisione” ha dichiarato Ban. Anche Washington si è rallegrato per la decisione della San Suu Kyi, definendolo un “gesto incoraggiante” nella cooperazione tra la Lnd e il governo.


La Costituzione del Myanmar, criticata dalla leader dell’opposizione, prevede infatti che un quarto dei seggi in Parlamento vengano attribuiti ai rappresentanti delle forze armate. L’arrivo di un governo “civile” ha permesso alla 66enne San Suu Kyi, in politica dal 1988, di poter prendere parte alle elezioni, dopo anni di arresti domiciliari. L’apertura democratica ha portato gli Stati Uniti e i Paesi europei a sospendere per un anno molte delle sanzioni contro la Birmania, ad accezione della vendita di armi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Birmania, Aung San Suu Kyi entra in Parlamento

Today è in caricamento