Sabato, 20 Luglio 2024
Il video / Ucraina

"A Bucha civili disarmati uccisi dai russi": nelle strade decine di cadaveri

Le immagini che arrivano dalla cittadina a Ovest di Kiev mostrano solo morte e devastazione. Kiev accusa l'esercito russo di crimini di guerra. Il video

Decine di vittime civili nelle strade, fosse comuni con centinaia di corpi, morte e distruzione ovunque. È questo lo scenario che si sono trovati davanti le forze ucraine dopo aver ripreso il controllo di Bucha, cittadina che prima dell’invasione russa contava circa 35mila abitanti e si trova a Ovest di Kiev. Le immagini che stanno arrivando mostrano solo morte e devastazione. Il ministero della Difesa ucraino ha pubblicato un video (in basso), in cui si vede una strada disseminata di cadaveri. Uno scenario apocalittico fatto di case distrutte e corpi a terra. Prima di ritirarsi i russi avrebbero preso di mira anche civili, senza fare distinzione. A Kiev parlano di una "nuova Srebrenica" e accusano Mosca di atrocità e crimini di guerra. "I civili venivano giustiziati arbitrariamente, alcuni con le mani legate dietro la schiena, i corpi sparsi per le strade della città", si legge in un tweet del ministero della Difesa ucraino.

Bucha 5-2

Cos'è successo a Bucha

Le forze ucraine hanno trovato a Bucha, abbandonati, in fila, su un'unica strada, la Yabluska, i cadaveri di almeno 20 uomini, civili. Alcuni di loro con le mani legati dietro la schiena con degli stracci e un colpo d'arma da fuoco sulla nuca. Il sindaco della cittadina a nord ovest di Kiev, Anatoly Fedoruk ha denunciato che i civili uccisi sono stati trattati dai russi in modo disumano. 

"Non erano militari, non avevano armi" denuncia il consigliere del Presidente Zelensky, Mykhailo Podolyak. "Non ponevano alcuna minaccia. Quanti altri casi come questi ci sono ora nei  territori occupati?", si chiede. Il sindaco di Bucha ha affermato che altri 280 corpi sarebbero stati sepolti in fosse comuni nella città. "Queste sono le conseguenze dell'occupazione russa". Secondo il ministro degli Interni Vadym Denysenko i cadaveri seppelliti nelle fosse comuni sarebbero invece 250. "Sono civili fucilati", ha detto. 

E da Bucha, così come da altre città del Nord, arrivano le prime testimonianze delle atrocità perpetrate dall'esercito russo. Una donna di 55 anni, Halyna Tovkach, 55 anni, ha riferito al Guardian che il marito Oleg, 62enne, sarebbe stato ucciso dai soldati russi insieme ai loro vicini, due ragazzi e la loro madre, mentre cercavano di lasciare la cittò il 5 marzo. "È un crimine di guerra", ha detto il figlio di Tovkach. I militari russi, testimoniano gli abitanti di Bucha citati dalla Bbc, hanno sfondato le porte delle case abbandonate dagli ucraini che erano fuggite.

Un'altra accusa rivolta dall'Ucraina all'esercito russo è quella di aver utilizzato dei bambini come scudi umani sui loro mezzi per proteggere gli spostamenti."I soldati russi hanno usato bambini ucraini come ostaggi caricandoli sui loro camion" ha detto il colonnello Oleksandr Motuzyanyk, portavoce del ministero della Difesa ucraino. Questa tecnica sarebbe stata usata non solo a Bucha, ma negli oblast di Sumy, Kiev, Chernihiv e Zaporizhzhia. Sul caso sta indagando il Procuratore generale del Paese. 

A Bucha cadaveri ovunque sulle strade: il video

Attenzione: immagini non adatte a un pubblico sensibile

Il Presidente del Consiglio dell'Unione europea, Charles Michel, ha reso noto che l'Unione europea assisterà l'Ucraina e le Organizzazioni non governative a raccogliere le prove necessarie per aprire procedimenti nei tribunali internazionali. Michel si è detto scioccato per le inquietanti immagini delle atrocità commesse dalle forze russe nelle regioni intorno a Kiev liberate, come Bucha, e ha detto che arriveranno altre sanzioni contro Mosca. 

"E' necessaria con urgenza una inchiesta indipendente", ha scritto in un tweet la Presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, denunciando "gli orrori indicibili nelle zone da cui la Russia si sta ritirando". "Gli autori di crimini di guerra saranno chiamati a rispondere". 

Von Der Leyen-17

La versione russa

Il Ministero della Difesa russo ha respinto le accuse di aver ucciso civili a Bucha. Come riferito dal Ministero della Difesa russo tramite l'agenzia di stampa Tass, le foto ed i video sui morti di Bucha sono stati definiti 'fake' prodotti da Kiev e dai media occidentali. Mosca ha aggiunto che la cittadina è stata bombardata dagli ucraini quando era ancora controllata dai russi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"A Bucha civili disarmati uccisi dai russi": nelle strade decine di cadaveri
Today è in caricamento