Venerdì, 6 Agosto 2021
Mondo Stati Uniti d'America

Usa, allerta super-fungo letale negli ospedali: 44 casi a New York, 17 morti

L'infezione fungina è molto difficile da identificare nei test di laboratorio e resiste agli abituali trattamenti. I sintomi includono difficoltà a inghiottire e sensazione diffusa di bruciore

E' allarme negli Stati Uniti per un fungo potenzialmente letale che si sta diffondendo rapidamente negli ospedali e nei centri medici negli stati dell'Unione. Il Centers for Disease Control ha confermato che l'infezione fungina da Candida Auris, identificata originariamente in Giappone nel 2009, ha colpito molti ospedali, soprattutto nell'area compresa tra lo Stato di New York, il Connecticut e il New Jersey.

I primi casi segnalati negli Usa risalgono al 2013 ma la diffusione dell'infezione ha avuto un picco a partire dallo scorso anno e sono al momento 44 i casi registrati tra New York e New Jersey, di cui 17 mortali, anche se per i decessi non si è stabilita una incontrovertibile relazione causa-effetto, come scrive l'Ansa, che riporta anche come tutte le infezioni siano state trasmesse in cliniche o in uffici o in centri medici. I sintomi dell'infezione includono difficoltà a inghiottire e sensazione diffusa di bruciore.

Gli esperti, ricostruisce la Cbs, dicono che il superfungo è difficile da identificare nei test di laboratorio e non risponde agli abituali antifunghicidi. "Questo microrganismo riesce insolitamente a rimanere a contatto con la pelle per diverso tempo, anche mesi dopo che l'infezione iniziale è stata curata", spiega alla Cbs il dottor Neil Gaffin. Le autorità ribadiscono che le persone colpite dall'infenzione si trovavano tutte in condizione di immunodeficienza dovuti ad altri trattamenti medici, mentre la maggior parte delle persone è abbastanza in salute da combattere l'infezione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usa, allerta super-fungo letale negli ospedali: 44 casi a New York, 17 morti

Today è in caricamento