rotate-mobile
Martedì, 20 Febbraio 2024
Mondo

Isis rivendica attentato di Nizza, quattro gli arresti dopo la strage del 14 luglio

"Mohamed Lahouaiej Bouhlel è un soldato dello Califfo". Attraverso l'agenzia Amaq lo Stato Islamico si è assunto la paternità dell'attacco che ha causato 84 morti e oltre 50 feriti gravi. Si teme per decine di italiani ancora da rintracciare

E' stata ufficialmente rivendicata dall'Isis la strage di Nizza ad opera del franco tunisino Mohamed Lahouaiej Bouhlel, che ha provocato almeno 84 morti, tra i quali 10 tra bambini e adolescenti, e più di 200 feriti di cui 52 in modo grave, lanciandosi con un camion frigorifero a zig-zag tra la folla della zona pedonale della Promenade des Anglais. E' stato "un soldato dello Stato islamico" a compiere la strage sul lungomare di Nizza, sostiene l'agenzia Amaq, affiliata allo Stato Islamico, che cita "fonti di sicurezza". Il messaggio è stato rilanciato dal gruppo Site, che monitora le attività jihadiste sul web.

Nizza, Isis rivendica la strage del 14 luglio

Tre persone sono state fermate per possibili legami con l'attentato durante un'operazione della forze dell'ordine francesi in un quartiere di Nizza. Venerdì era stata fermata l'ex moglie dell'autore del massacro, Mohamed Lahouaiej Bouhlel e, secondo il procuratore della Repubblica, Francois Molins, la donna rimane in stato di arresto.

IL VIDEO INEDITO DELLA STRAGE

nizza video 1-2

Decretate tre giornate di lutto in Francia. Il presidente francese, Francois Hollande, ha presieduto un nuovo consiglio "ristretto" con i responsabili di sicurezza e difesa per affrontare le conseguenze dell'attacco. Partecipano il premier, Manuel Valls, e il titolare degli Esteri, Jean-Marc Ayrault. Convocati all'Eliseo tutti i ministri e segretari di Stato.

Nizza, le immagini della strage del 14 luglio

GLI ITALIANI. Il console italiano Serena Lippi ha riferito che restano ancora da rintracciare 31 italiani che al momento della strage avvenuta a Nizza si trovavano nella città francese. Fonti dellaFarnesina confermano 3 feriti di cui 2 gravi tra i connazionali rimasti coinvolti nell'attentato.

A PASSEGGIO COL MACETE. Un uomo armato di machete è stato fermato dalla polizia di Nizza venerdì sera mentre passeggiava con un cane al guinzaglio proprio sulla Promenade des Anglais teatro della strage del 14 luglio. L'uomo era stato aggredito dalla folla ancora prima dell'intervento dei vigili urbani. Lo sconosciuto è stato trasferito alla caserma Auvare della polizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isis rivendica attentato di Nizza, quattro gli arresti dopo la strage del 14 luglio

Today è in caricamento