rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Mondo

Quarta dose, Israele inizia le somministrazioni

A quattro mesi dalla terza somministrazione Israele parte con il nuovo booster anti omicron

Per contrastare la quinta ondata di contagi da coronavirus Israele annuncia la quarta dose di vaccini anti Covid a solo pochi mesi dalla terza dose. Si inizierà con le somministrazioni a over 60, individui immunocompromessi e operatori sanitari. La decisione è stata presa dal comitato di emergenza che si occupa di gestire la pandemia in Israele in seguito alla maggiore circolazione della nuova variante omicron del coronavirus.

I cittadini che hanno diritto alla dose booster possono riceverla a condizione che siano trascorsi almeno quattro mesi dalla terza. Nello Stato ebraico il terzo richiamo è stato offerto -primo paese al mondo- a questa fascia di età già a partire da fine luglio e ora l'intervallo di tempo minimo tra la seconda e la terza dose verrà ridotto da cinque a tre mesi.

Dopo due giorni in cui il bollettino dei nuovi contagi da coronavirus ha superato i mille casi, oggi segnalate 903 infezioni da Covid-19 su 82.141 test effettuati ieri. I dati del ministero della Salute parlano di 80 persone ricoverate in ospedale in condizioni "gravi". Confermato il primo decesso nel Paese di un paziente contagiato dalla variante Omicron.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quarta dose, Israele inizia le somministrazioni

Today è in caricamento