rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Il provvedimento / Canada

Il Quebec tassa i no-vax: "Sono un onere finanziario"

La regione canadese ha annunciato la misura che colpirebbe il 10% della popolazione adulta

In Canada potrebbe arrivare presto una nuova tassa, quella che il governo regionale del Quebec vuole imporre a chi non si vaccina contro il Covid-19. Si chiama "contributo sanitario" e dovrebbe venire presentata nelle prossime settimane. 

Il governatore della regione canadese, François Legault, ha annunciato che questa tassa sarà rivolta a "tutti gli adulti che rifiutano di farsi vaccinare", in quanto essi rappresentano "un onere finanziario" per le casse pubbliche. Legault ha ricordato che solo il 10% della popolazione adulta del Quebec non ha ricevuto neppure una dose. Eppure, il 50% delle persone in terapia intensiva per Covid è rappresentato proprio da questa piccola percentuale. Per Legault, i no-vax "danneggiano" il 90% degli adulti vaccinati, "intasano i nostri ospedali" e comportano una "spesa significativa" per la sanità. Una somma che non "non spetta a tutti i quebecchesi pagare".  

Stando agli ultimi dati ufficiali del Quebec, dove vivono circa 8 milioni di persone, ci sono attualmente 2.742 persone ricoverate per aver contratto il Covid, di cui 255 in terapia intensiva. Numeri in crescita a causa della nuova ondata di contagi che ha colpito la regione. Per farvi fronte, il governo locale ha annunciato il 30 dicembre il ritorno di alcune restrizioni, tra cui il coprifuoco a partire dalle 22 e il divieto di assembramenti privati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Quebec tassa i no-vax: "Sono un onere finanziario"

Today è in caricamento