rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
La denuncia / Cina

Data in sposa a soli 14 anni per soldi: l'intervento della polizia blocca il matrimonio

È successo in Cina dove la ragazzina era stata venduta a uno sconosciuto con il consenso dei genitori

Un intervento tempestivo e provvidenziale ha scongiurato, dal punto di vista legale, un reato e, dal punto di vista umano, un’ingiustizia ai danni di una ragazzina di 14 anni. È stata lei a denunciare quello che stava accadendo, peraltro con il consenso dei suoi genitori: data in sposa a uno sconosciuto dietro il pagamento di una cospicua dote. Roba di altri tempi, si dirà. O di altre zone del mondo. È accaduto invece nel nordovest della Cina, nella contea di Zhongning, nella regione di Ningxia. Lì la polizia ha interrotto il matrimonio della ragazzina con un uomo per lei sconosciuto, recandosi nella casa della famiglia dello sposo nel bel mezzo della cerimonia, ma fortunatamente prima che i due fossero ufficialmente uniti in matrimonio.

Secondo una prima ricostruzione sarebbe stata proprio l’adolescente, contrariata da quello che i genitori l’avevano costretta a fare, ad allertare la polizia e a spiegare tutto. È raccontato in un post dell'ufficio di giustizia locale pubblicato sulla piattaforma WeChat, ma poi rimosso. Il post descriveva la risposta "rapida e intelligente" della polizia locale alla chiamata in una luce positiva, ma ha suscitato comunque polemiche tant’è che è stato poi cancellato. A riprendere la notizia è stata la Cnn.  I genitori dell'adolescente avevano stabilito di contrarre questo matrimonio dietro pagamento di un’ingente somma di denaro, pare 40mila dollari. Pare avessero già investito quei soldi comprando gioielli d'oro ma hanno dovuto restituire la dote alla famiglia dello sposo dopo negoziati mediati.

La ragazza, ancora adolescente, è stata di nuovo portata a casa della famiglia. La legge cinese vieta ai genitori o ai tutori di chiunque abbia meno di 18 anni di "consentire o costringere i minori a sposarsi". L'età legale per il matrimonio nel Paese è 22 anni per gli uomini e 20 per le donne, ma non ci sono sanzioni specifiche per la violazione della legge. Il matrimonio in età adolescenziale era una consuetudine nel passato feudale della Cina e in alcune zone povere del Paese, come appunto Ningxia, sono ancora purtroppo frequenti. Da qui le reazioni negative all’intervento della polizia nel bel mezzo della cerimonia.

Eppure quel post, poi rimosso, ha riscosso anche commenti scioccati di chi ha criticato i genitori dell’adolescente per averla costretta a sposarsi con uno sconosciuto contro la sua volontà. Uno studio pubblicato l'anno scorso sulla rivista medica The Lancet ha rilevato che nel 2015 il tasso di matrimoni tra ragazze di età compresa tra 15 e 19 anni nelle aree rurali della Cina era tre volte superiore a quello delle altre zone urbane, con livelli di istruzione inferiori. La differenza tra i diversi livelli di istruzione comporta una maggiore o minore possibilità di affrontare il rischio di un parto precoce. Secondo lo studio un livello di istruzione più elevato riduce il rischio di parto precoce per le ragazze.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Data in sposa a soli 14 anni per soldi: l'intervento della polizia blocca il matrimonio

Today è in caricamento