rotate-mobile
Sabato, 25 Maggio 2024
la novità / Taiwan

Washington invierà a Taiwan armi prelevate dalle scorte americane

La consegna del pacchetto militare ha un valore di oltre 300 milioni di dollari

Gli Stati uniti invieranno un nuovo pacchetto di armi a Taiwan dal valore di oltre 300 milioni di dollari. E la Cina, con ogni probabilità, non la prenderà bene. L'annuncio della consegna arriverà già oggi 28 luglio, anche se non è ancora noto quando il sostegno militare statunitense arriverà sull'isola.

È la prima volta che gli Stati Uniti trasferiscono attrezzature militari a Taiwan sotto la cosiddetta Presidential Drawdown Authority, il provvedimento che consente a Washington di inviare armi e altri stock direttamente dagli inventari del Dipartimento della Difesa. Quindi, gli equipaggiamenti militari per Taipei saranno prelevati direttamente dalle scorte americane, una mossa destinata a irritare ulteriormente la Cina.

La Presidential Drawdown Authority è stata utilizzata in caso di emergenza per accelerare l'assistenza di sicurezza in Ucraina, consentendo al presidente Joe Biden di trasferire armi dalle scorte statunitensi. Il Taiwan PDA, tuttavia, è un provvedimento di natura non emergenziale approvato dal Congresso l'anno scorso.

Non è chiaro quali armi o equipaggiamento ci saranno nel pacchetto o se gli Stati Uniti ne dettaglieranno esplicitamente il contenuto, come spesso fanno con le forniture all'Ucraina. Ma la novità dov'è? Nei casi precedenti, infatti, gli Stati Uniti hanno consentito a Taiwan di acquistare armi dagli Usa - un processo che richiede più tempo - invece di consegnare l'equipaggiamento direttamente dalle scorte statunitensi. L'acquisto più recente di Taiwan il mese scorso includeva 332,2 milioni di dollari di munizioni da 30 mm e relative attrezzature, oltre a 108 milioni di dollari di supporto logistico. 

Taiwan aveva precedentemente accettato di acquistare quattro droni SeaGuardian MQ-9B più avanzati, prodotti dalla General Atomics, la cui consegna è prevista per il 2025. Il governo dell'isola, negli scorsi mesi, si è lamentato dei ritardi nelle consegne di armi statunitensi, come i missili antiaerei Stinger, poiché le spedizioni dalle scorte a stelle e strisce sono state invece dirottate in Ucraina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Washington invierà a Taiwan armi prelevate dalle scorte americane

Today è in caricamento