Giovedì, 29 Luglio 2021
Mondo

Violento terremoto in Turchia, panico e crolli: sale il numero dei morti

Il sisma, di magnitudo 6.8, ha colpito la provincia orientale di Elazig: ci sono diverse vittime e centinaia di feriti, ma il bilancio potrebbe aggravarsi

Il sisma che ha colpito la Turchia

È pesante il bilancio del violento terremoto che ha colpito ieri sera la parte centrorientale della Turchia. La scossa principale, registrata alle 20.55 vicino a Sivrice nella provincia orientale di Elazig, ha avuto una magnitudo stimata di 6.8. Il sisma è stato seguito da numerose scosse di assestamento, le più forti con magnitudo 5,4 e 5,1 della scala Richter e ha causato crolli e grossi danni strutturali a molti edifici.

L'epicentro è stato localizzato a quattro chilometri est-nordest della località di Doganyol. Il terremoto è stato avvertito fino in Siria, Libano e Iran.

Terremoto Turchia ANSA 2-2

Il bilancio è salito a 31 morti, il numero dei feriti è di 1.607. E' quanto riferisce l'Afad, l'Autorità per la gestione delle emergenze e dei disastri. Dopo il terremoto, si sono verificate 20 scosse di assestamento di oltre 4.0 di magnitudine. Intanto sono state consegnate 7.505 tende per supportare la popolazione colpita.

L'epicentro del sisma, Google Maps

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violento terremoto in Turchia, panico e crolli: sale il numero dei morti

Today è in caricamento