Sabato, 31 Luglio 2021
Il gesto stupendo / Regno Unito

Il tifoso che ha rinunciato alla semifinale di Euro 2021 per donare le cellule staminali: "La vita è più importante"

Sam Astley non è andato allo stadio a vedere la partita dell'Inghilterra contro la Danimarca nonostante avesse i biglietti: tanti messaggi di apprezzamento e di sostegno per una scelta d’amore per la vita prima che per il calcio

Foto Twitter Sam Astley

Ci sono cose più importanti di una partita di calcio, anche se è una semifinale degli Europei. Lo ha ricordato all’Italia qualche giorno fa il ct della Spagna Luis Enrique, lo ha dimostrato all’Inghilterra Sam Astley, un impiegato di un'azienda di tecnologia manifatturiera a Worcester. Sam ha rinunciato ad andare allo stadio per assistere alla partita Inghilterra – Danimarca, valida per la qualificazione alla finale degli Europei, per onorare un impegno preso settimane prima: donare le cellule staminali.  La sua storia ha fatto il giro dell’Inghilterra ricevendo molti messaggi di apprezzamento e di sostegno per una scelta d’amore per la vita prima che per il calcio.  La sua fidanzata, Beth Hill, un’infermiera di 25 anni, aveva vinto due biglietti gratis per assistere alla semifinale di Euro 2020.

I due ragazzi dapprima felici si sono poi resi conto che quella data coincideva con un appuntamento importante per loro, ma anche per tante altre persone. Sam si era iscritto al registro dei donatori delle cellule staminali dopo un memorial organizzato per un ragazzo che si era tolto la vita all'età di 22 anni. Il papà del ragazzo soffre di una malattia del sangue e organizza eventi cercando di sensibilizzare le persone sulla malattia e su quello che effettivamente si può fare: donare a chi ne ha bisogno.

La scelta di Sam 

Sam, dopo aver sentito la storia dell’uomo, si è iscritto al registro dei donatori di cellule staminali della Anthony Nolan, un ente di beneficenza del Regno Unito che opera per la cura della leucemia e nel trapianto di cellule staminali ematopoietiche, non immaginando ovviamente che la data del ricovero sarebbe coincisa con un evento importante per un appassionato di calcio come lui. Nonostante questo quando ha ricevuto la telefonata che lo avvisava che era un donatore compatibile e che la procedura si sarebbe svolta lo stesso giorno della semifinale, il 24enne tifoso del Manchester United non ha avuto alcun dubbio. "La vita è più importante di una partita di calcio.

Nessuna partita di football piò valere più che salvare la vita a qualcuno", ha raccontato al Stourbridge News che ha divulgato la sua storia. Ricoverato in un ospedale privato, l’operazione è andata a buon fine. La partita ha potuto seguirla solo in tv, insieme alla fidanzata Beth collegata su FaceTime. Neanche la ragazza, infatti, è riuscita a sfruttare i biglietti gratis. Lavorando come infermiera ha sostituito una collega che era in malattia a causa del Covid-19. I ticket non sono andati sprecati: a godersi la partita allo stadio sono stati i fratelli di Beth. Quando la notizia si è sparsa sono piovuti ringraziamenti e apprezzamenti da tutti. Ma non solo. Uno degli sponsor inglesi di Euro2020 ha contattato Sam e ha donato a lui e alla fidanzata i biglietti per assistere alla finale di domenica tra Inghilterra e Italia a Wembley.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il tifoso che ha rinunciato alla semifinale di Euro 2021 per donare le cellule staminali: "La vita è più importante"

Today è in caricamento