Venerdì, 24 Settembre 2021
Politica

Di Maio sfida Salvini: "Anch'io sono indagato"

Tiene banco il caso Sea Watch. Il vicepremier: "Ho ricevuto la stessa notifica, ma non mi sento Napoleone". Anche Conte e Toninelli indagati per sequestro di persona. Il pm ha già chiesto l'archiviazione, ora la palla passa al tribunale dei ministri

C'è anche Luigi Di Maio tra le persone indagate nell'inchiesta sul caso Sea Watch, la nave  ferma davanti alle acque di Siracusa a fine gennaio con 47 persone a bordo, tra cui 15 minori. A rivelarlo è stato lo stesso vicepremier impegnato nell'ormai "consueto" botta e risposta a mezzo stampa con Matteo Salvini. "Ho letto dell'indagine a carico di Salvini: ieri ho ricevuto la stessa notifica, sono indagato anche io ma non mi sento Napoleone". Queste le parole con cui il ministro dello Sviluppo Economico, parlando a Dubai, ha commentato l'indagine a carico dell'altro vicepremier. 

Salvini: "Sono di nuovo indagato, ma i porti restano chiusi"

Solo questa mattina Salvini aveva annunciato di essere nuovamente indagato per sequestro di persona dalla procura di Siracusa. "Sono stato iscritto a giudizio per un altro reato che avrei commesso dal 24 al 30 gennaio 2019 a Siracusa. Il procuratore Carmelo Zuccaro mi comunica questa cosa. Ha chiesto l'archiviazione ma anche l'altra volta era andata così. Sono nuovamente indagato ma finché faccio il ministro dell'Interno, i colleghi ministri possono dire quello che vogliono, ma i porti restano e resteranno chiusi. Non cambio idea e non cambio atteggiamento".

Caso Sea Watch, indagati anche Conte e Toninelli

Ma non è tutto. Il Tribunale dei ministri di Catania ha avviato l'istruttoria anche per Giuseppe Conte e Danilo Toninelli: il premier e il ministro delle Infrastrutture sarebbero indagati per sequestro di persona (stesso reato contestato a Salvini e Di Maio). Il mese scorso la Procura di Catania aveva chiesto l'archiviazione sia per Matteo Salvini, che per il premier Conte e i due ministri, Di Maio e Toninelli. Adesso sarà il Tribunale dei ministri a decidere sull'operato dei quattro membri del governo. 

L'istruttoria del tribunale dei ministri

Il Tribunale per i ministri di Catania ha la stessa composizione collegiale che ha già chiesto l'autorizzazione a procedere per Salvini. Avrà 90 giorni di tempo per decidere, e la sua deliberazione non è impugnabile se accoglierà l'archiviazione. Nel caso dovesse sollecitare l'autorizzazione a procedere, invece, della richiesta dovrà occuparsene il Parlamento: Palazzo Madama nel caso del senatore Toninelli e di Conte, che non è stato eletto, e la Camera per il deputato Di Maio.

Di Maio: "Porti chiusi solo in certi casi, con la Lega differenze enormi" 

Sul caos in Libia e il pericolo di una nuova emergenza sbarchi Di Maio ha detto che il governo "non permetterà mai che 800 mila migranti arrivino in Italia". Il vicepremier ha anche aggiunto che la Libia è "una regione instabile per scelte sbagliate del passato"  e che è necessaria "una politica di redistribuzione dei migranti che deve valere sempre e una politica di cooperazione" a livello europeo. Insomma sulla Libia "niente fughe in avanti dei paesi europei, che poi magari contribuiscono all'instabilità".

Questa mattina, in un'intervista al Corriere della Sera, lo stesso Di Maio era però apparso abbastanza critico nei confronti delle strategie scelte da Salvini per fronteggiare l'immigrazione. Chiudere i porti, ha detto, "rappresenta una misura occasionale" e in Libia c'è un'emergenza che non può essere trattata "come un tema da campagna elettorale"

Libia sull'orlo di una guerra civile: il ruolo dell'Italia e il "pericolo sbarchi"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di Maio sfida Salvini: "Anch'io sono indagato"

Today è in caricamento