Mercoledì, 19 Maggio 2021

Rocco Casalino: "Nel Pd ci sono cancri da estirpare". Esplode il caso dopo la bordata in tv contro i dem

L'ex portavoce di Palazzo Chigi usa un'espressione infelice, ma si scusa subito. I democratici insorgono e Orfini tuona: "Chiudiamo questa stagione infelice e ricostruiamo senza subalternità"

Rocco Casalino, screenshot da Raiuno

"Nel Pd ci sono persone straordinarie come Zingaretti e anche Franceschini che ho conosciuto. E poi ci sono alcuni cancri che riescono a distruggere il bello di quel partito. Bisognerebbe estirpare questi cancri. Forse ho usato un'espressione sbagliata, diciamo questi elementi negativi". Lo ha detto Rocco Casalino, ex portavoce di Palazzo Chigi, ospite di Serena Bortone a 'Oggi è un altro giorno' su Rai Uno. Una metafora azzardata e certamente non felice che ha provocato la reazione stizzita molti dirgenti dem. Il primo a protestare è stato il deputato Filippo Sensi: "Leggo che il portavoce - ex? - di un ex presidente del consiglio andrebbe in tv a dire che nel Pd ci sarebbero dei cancri da estirpare. Non so se alluda a persone o a cosa" scrive Sensi.

Rocco Casalino, la bordata in diretta tv e la reazione dei dem

"Non ho mai commentato, per indole e garbo, il suo comportamento professionale quando era al governo. Ma che vada in giro, e alla Rai - vorrei verificare meglio - a giocare sulla malattia, sulla pelle degli altri e sulla dignità di una comunità politica, la mia, anche no. Non sarò io a fare interrogazioni, a chiedere dimissioni o prese di distanza, ma un minimo di rispetto sì".

Per Andrea Romano "non è in alcun modo tollerabile che qualcuno (#Casalino o chiunque altro) definisca il Pd un corpo con 'cancri da estirpare', per di piú su una rete del servizio pubblico. L'Amm Delegato Rai e il Direttore di Rai1 ne dovranno rispondere in Vigilanza" scrive il deputato su Twitter. Anche il senatore Andrea Marcucci, ex renziano, non ci sta. "Casalino offende il Pd, ci insulta e dimostra disprezzo per il nostro dibattito interno.Vorrei capire se esprime sue opinioni personali o se parla a nome del M5s o a nome del professor Conte? Il ancro da lui evocato, misura la sua cultura politica".

Protestano anche l'ex ministro per il Sud Beppe Provenzano e il presidente del Partito Democratico Matteo Orfini. Che su Twitter scrive: "Secondo il portavoce del presunto punto di riferimento di tutti i progressisti, nel Pd ci sono 'cancri da estirpare'. Direi che possiamo considerare questa garbata esternazione la chiusura di una stagione piuttosto infelice. E magari cominciare a ricostruire senza subalternità".

Ci va giù duro anche la deputata Alessia Morani: "Finché con il voto al governo Conte il suo lauto stipendio veniva garantito non c'era nessun 'cancro da estirpare' nel Pd. Quando parla del mio partito Casalino si sciacqui la bocca". Insomma, l'uscita di Casalino provoca attriti tra i due partiti di maggioranza e porta a galla il malcontento di quella parte del Pd che non ha mai visto di buon occhio l'alleanza con il M5S.

Le scuse di Casalino: "Ma nel Pd troppi lavorano per distruggere"

Alla fine il diretto interessato ha provato a chiarire il malinteso. "Mi sono già scusato in diretta per la mia frase che è stata oggettivamente infelice, soprattutto per l'espressione usata. Ciò che volevo dire è che il PD è una comunità fatta di tante persone straordinarie come Zingaretti e tanti altri che ho avuto modo di conoscere di persona. Ma che al suo interno, purtroppo, ci sono alcune persone che lavorano per distruggere ciò che tutti gli altri costruiscono con fatica e sacrificio, che per una mera lotta di potere minano il concetto piu' nobile del fare politica. Ad ogni modo mi scuso ancora per l'espressione usata".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rocco Casalino: "Nel Pd ci sono cancri da estirpare". Esplode il caso dopo la bordata in tv contro i dem

Today è in caricamento