Martedì, 22 Giugno 2021
"Decisione necessaria" / Australia

La città in lockdown per tre giorni dopo la scoperta di un caso della nuova variante di coronavirus

Brisbane si “blinda”. Per la premier dello stato australiano del Queensland Annastacia Palaszczuk si tratta di una decisione sofferta ma necessaria

Lokckdown a Brisbane per tre giorni (EPA/JAMES ROSS AUSTRALIA AND NEW ZEALAND OUT)

Dopo la scoperta di un caso della nuova variante di coronavirus, la città di Brisbane nello stato australiano del Queensland è entrata in lockdown per tre giorni. La decisione è stata annunciata dalla premier del Queensland Annastacia Palaszczuk, che l'ha definita senza precedenti ma necessaria: non si tratta di una reazione eccessiva bensì di una risposta forte e si spera efficace alla nuova variante del virus individuata per la prima volta nel Regno Unito e che sembra diffondersi più rapidamente delle altre.

Brisbane in lockdwn per tre giorni

L’annuncio è arrivato sedici ore dopo che la scoperta del caso di positività: una donna che lavora come operatrice delle pulizie all’interno di un "hotel quarantine" della città. Palaszczuk ha detto di aver seguito il consiglio delle autorità sanitarie locale, secondo le quali un lockdown di appena tre giorni potrebbe impedire di dover chiudere la città per 30, consentendo agli operatori di tracciare i contatti dell’addetta all pulizia, che vive in sobborgo a sud di Brisbane.

Al momento sarebbero stati già rintracciati 79 contatti stretti della donna e il lockdown aiuterebbe a tracciarne altri nella speranza così di poter fermare la diffusione del virus all’interno della comunità. L’addetta alle pulizia risulta aver viaggiato in treno da Algester, dove risiede, a Brisbane lo scorso weekend, è andata a fare spese in un centro commerciale e in un edicola vicino casa. “Sono misure dure e difficili, ma come ho detto si tratta di una variante estremamente contagiosa”, ha ribadito la premier. Jeannette Young, capo delle autorità sanitarie del Queensland, ha ribadito le preoccupazioni per una eventuale diffusione della nuova variante di coronavirus: se esplodesse nella comunità, ha detto, il sistema sanitario dello stato rischierebbe di essere travolto. Se al termine del weekend in lockdown saranno rilevati pochi casi, ha detto Palaszczuk, allora “incrociando le dita, saremo fuori pericolo”.

A Brisbane mascherina obbligatoria fuori casa

Il lockdown, in vigore delle 18 locali di venerdì 8 gennaio, riguarda l’area metropolitana di Brisbane, come pure i sobborgi vicini di Redland, Ipswich, Logan e la zona della Moreton Bay. I residenti sono tenuti a restare in casa il più possibile, possono uscire soltanto per comprovate esigenze (lavoro, spese essenziali, sanità, cura di parenti non autosufficienti o in difficoltà) e dovranno indossare obbligatoriamente la mascherina ogni volta che si trovano fuori casa, compresi mezzi pubblici e luoghi di lavoro. Durante il lockdown resteranno chiusi cinema, teatri, palestre e altri luoghi di aggregazione, come pure i luoghi di culto. Ristoranti e bar potranno fare soltanto takeaway. Brisbane è la capitale e la città più popolosa del Queensland ed è anche la terza città più popolosa dell’intera Australia. 

Fonte: The Sidney Morning Herald →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La città in lockdown per tre giorni dopo la scoperta di un caso della nuova variante di coronavirus

Today è in caricamento