rotate-mobile
Sabato, 28 Gennaio 2023

Così la madre rimproverava Renzi: "Basta urlare, fai star male il babbo"

La Stampa ricostruisce le drammatiche giornate di inizio marzo e le liti nella famiglia Renzi. Pochi giorni prima dell’interrogatorio a Roma di Tiziano Renzi, l'ex premier diceva al padre: "Andrai a processo, ci vorranno tre anni e io lascerò le primarie... Stai distruggendo un’esperienza..."

La Stampa ricostruisce le drammatiche giornate di inizio marzo e le liti nella famiglia Renzi.

Pochi giorni prima dell’interrogatorio a Roma di Tiziano Renzi, l'ex premier diceva al padre: "Andrai a processo, ci vorranno tre anni e io lascerò le primarie... Stai distruggendo un’esperienza...".

I toni sono aspri, Renzi teme che il genitore un passo falso possa averlo compiuto davvero: ed è contemporaneamente furioso e addolorato, scrive il quotidiano torinese.

Il segretario del Pd a una persona fidata raccontava: "Abbiamo anche litigato, certo. Ci siamo rinfacciati cose, abbiamo urlato. E quando la discussione si faceva agitata, era una mortificazione perché in salotto arrivava mia madre e mi rimproverava: “Matteo, la devi smettere! Basta urlare! Lo sai che tuo padre soffre di cuore, così lo fai morire”...". 

Chi ricorda quei giorni neri non può non notare come fosse più netta la difesa che riserva all’amico Luca Lotti («È innocente e lo dimostrerà») piuttosto che a suo padre. Giorni di fango e di veleni, resi ancor più terribili da una micidiale sensazione: che il padre stesse mentendo, non solo ai giudici ma anche a lui.  

In un lungo post su Facebook ora Renzi spiega quanto siano stati dolorosi quei giorni.

Fonte: La Stampa →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Così la madre rimproverava Renzi: "Basta urlare, fai star male il babbo"

Today è in caricamento