Venerdì, 25 Giugno 2021
Messico

La ragazza di 16 anni che vende i suoi capelli per comprare l'ossigeno al nonno malato di Covid

La storia di un'adolescente messicana che si sta prodigando in tutti i modi per aiutare la famiglia messa in ginocchio dal virus

La 16enne che ha deciso di vendere i capelli per permettere al nonno di curarsi

Ha deciso di mettere in vendita i suoi capelli per permettere al nonno, malato di Covid-19, di curarsi a casa con l’ossigeno. Un gesto encomiabile quello di Ana Paola Romero, 16enne di Toluca, in Messico, che ha raccontato al canale televisivo ‘Milenio’ la storia della sua famiglia gravemente colpita dall’epidemia di coronavirus. Nove tra i suoi parenti e familiari sono rimasti contagiati, ma ad avere la peggio sono stati lo zio José, 47 anni, e il nonno Jesús, di 68, che avrebbe rifiutato il ricovero in ospedale chiedendo di essere curato a casa. Il problema è ora quello di reperire una bombola d’ossigeno il cui costo si aggira sui 230 euro. E per una famiglia che ha già speso 40.000 pesos in cure e medicine (circa 1.600 euro) non si tratta di uno scherzo. "Quando abbiamo capito che avremmo dovuto comprare l'ossigeno, ho notato che erano tutti preoccupati perché è costoso" ha raccontato la 16enne ai media locali. Così Ana Paola ha avuto un’idea: mettere all’asta i suoi bellissimi capelli corvini, lunghi 73 centimetri. Dalla vendita la giovane ha ricavato circa 100 euro, non ancora abbastanza, ma ora l’obiettivo è più vicino. Lei comunque non ci ha pensato due volte: “Preferisco perdere i capelli piuttosto che perdere mio nonno”.

Fonte: Milenio →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La ragazza di 16 anni che vende i suoi capelli per comprare l'ossigeno al nonno malato di Covid

Today è in caricamento