rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Calcioscommesse

Calcioscommesse, primi deferimenti: 22 società e 61 persone

Il procuratore ha deferito 22 Società e 61 persone fisiche tra cui: 52 calciatori in attività al momento delle rispettive contestazioni; 2 calciatori non in attività al momento delle rispettive contestazioni; 4 dirigenti o collaboratori di Società;

 Sono stati definiti e firmati dal Procuratore Federale Stefano Palazzi i deferimenti che si riferiscono alla prima parte dell’inchiesta giudiziaria della Procura della Repubblica di Cremona per il Calcioscommesse. In questa prima ondata (i deferimenti verrano notificati domani mattina ndr), non dovrebbero rischiare Napoli, Genoa e Lazio visto che, come si legge dalla prima riga del comunicato della Figc, le partite si riferiscono al campionato di Serie B quindi, in Serie A, rischierebbero Atalanta, Siena e Novara oltre il Lecce. Il condizione però è d'obbligo. Nella giornata di domani, quindi, saranno effettuate le notifiche alle parti e la Figc provvederà  a rendere noto il contenuto del provvedimento frutto dell’attività inquirente del gruppo di lavoro della Procura Federale, formato da vice procuratori e sostituti e coordinato da Palazzi.

I deferimenti riguarderanno in particolare :

- 33 partite così suddivise: 29 del Campionato di Serie B di varie stagioni sportive; 2 di due differenti edizioni di Tim Cup; 2 di Coppa Italia della Lega PRO nella stagione sportiva 2010/2011
- 22 Società
- 61 persone fisiche tra cui: 
52 calciatori in attività al momento delle rispettive contestazioni; 
2 calciatori non in attività al momento delle rispettive contestazioni;
4 dirigenti o collaboratori di Società;
3 iscritti all’Albo dei tecnici, di cui 2 in attività al momento delle rispettive contestazioni.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcioscommesse, primi deferimenti: 22 società e 61 persone

Today è in caricamento