rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Sport

Urla "negro di m...a", 10 giornate di squalifica a un 18enne bergamasco

L'arbitro lo ha espulso e il giudice sportivo, sulla base del referto, gli ha imposto il lungo stop

Dieci giornate di squalifica per aver urlato all'avversario ''negro di m...''. E' la sanzione inflitta a un diciottenne della formazione juniores del Clusone, società della Valle Seriana. Il giocatore ha rivolto la frase discriminatoria a un rivale di colore della Pontirolese, che aveva effettuato nei suoi confronti un intervento piuttosto ruvido. L'arbitro lo ha espulso e il giudice sportivo, sulla base del referto, gli ha imposto il lungo stop. 

''Il gesto è da condannare, ma non dobbiamo criminalizzarlo – ha spiegato all'Eco di Bergamo Valter Pianezzi, presidente del Clusone - E' una squalifica esagerata per un ragazzo della sua età che si è pentito e ha chiesto scusa, ma è stata applicata la nuova direttiva arrivata dal Coni e gli è stata data la squalifica minima, motivo per il quale non si puo' fare ricorso. Una cosa del genere dà fastidio a una società che inculca nella testa dei suoi ragazzi principi e regole precise, ma nessuna caccia alle streghe: tuteleremo il ragazzo e se ci sara' bisogno anche la società".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Urla "negro di m...a", 10 giornate di squalifica a un 18enne bergamasco

Today è in caricamento