rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Serie A

Serie A, probabili formazioni della 21^ giornata

I bianconeri di Conte dovranno dare il massimo per mettere alle corde l'Udinese, la squadra più in forma del momento

Torna il campionato con la 21^ giornata di Serie A. Per l'anticipo del sabato domani alle 18.00 potremo seguire: Palermo-Lazio. Una gara estremamente difficile per i ragazzi di Petkovic anche se la Lazio ci ha abituato alle missioni impossibili. Alle 20.45 secondo appuntamento della vigilia con Juventus-Udinese. Di Natale contro la miglior difesa del campionato.

Domenica spazio al calcio aperitivo delle 12.30 con Fiorentina-Napoli. Questo sarà il match clou del week-end dove le squadre più belle del torneo sicuramente ci faranno divertire. Alle 15.00 scenderanno in campo: Atalanta-Cagliari, Chievo-Parma, Genoa-Catania, Milan-Bologna, Pescara-Torino, e Siena-Sampdoria. Chiude in serata il posticipo domenicale delle 20.45 con Roma-Inter.

PALERMO-LAZIO ore 18

La seconda giornata di ritorno comincia subito con una partita cruciale per gli equilibri del campionato, con due squadre agli estremi della classifica che incrociano il proprio cammino. La Lazio arriva a Palermo da seconda in classifica e vuole assolutamente vincere per agganciare momentaneamente la Juventus in vetta alla classifica, mettendo così pressione ai bianconeri in vista del match con l'Udinese. Di contro i rosanero devono trovare punti per risalire dal penultimo posto.

Palermo (3-5-2): Ujkani; Garcia, Von Bergen, Aronica; Morganella, Anselmo, Kurtic, Dossena; Brienza, Ilicic; Miccoli. A disp.: Benussi, Brichetto, Donati, Munoz, Viola, Sanseverino, Donati, Rios, Dybala, Budan. All.: Gasperini
Lazio (4-1-4-1): Marchetti; Konko, Biava, Dias, Radu; Ledesma; Candreva, Mauri, Hernanes, Lulic; Floccari. A disp.: Bizzarri, Carrizo, Stankevicius, Scaloni, Diakité, Ciani, Zauri, Cavanda, Brocchi, Cana, Rozzi, Kozak. All.: Petkovic

JUVENTUS-UDINESE ore 20.45

La Juventus torna in campo alla ricerca del primo successo in campionato del 2013, dopo la sconfitta interna contro la Sampdoria e il pareggio di Parma che hanno consentito alla Lazio di riavvicinarsi fino a -3 dalla squadra di Conte prima di quest'oggi. L'Udinese è reduce invece da due ottime vittorie casalinghe contro due squadre di alta classifica come Inter e Fiorentina e vuole vendicare il pesante 1-4 dell'andata, che venne condito dalle consuete polemiche arbitrali.

Juventus (3-5-2): Buffon; Bonucci, Barzagli, Peluso; Lichtsteiner, Padoin, Marrone, Pogba, De Ceglie; Matri, Giovinco. A disp.: Storari, Branescu, Isla, Beltrame, Caceres, Vidal, Pirlo, Giaccherini, Vucinic, Quagliarella. All.: Conte

Udinese (3-5-1-1): Padelli; Heurtaux, Danilo, Domizzi; Basta, Pinzi, Allan, Lazzari, Pasquale; Muriel, Di Natale. A disp.: Pawlowski, Romo, Coda, Angella, Faraoni, Silva, Merkel, Pereyra, Willians, Maicosuel, Ranegie. All.: Guidolin

Domenica 20 gennaio

FIORENTINA-NAPOLI ore 12.30

E' un lunch-time match di grandissimo spessore quello che va in scena al Franchi di Firenze dove quinta e terza in classifica si affrontano in una sfida stuzzicante dal punto di vista del gioco e del divertimento ma soprattutto importante per quanto riguarda la zona Champions League. La Fiorentina ha cominciato male il 2013 con due sconfitte contro Pescara (il primo scivolone interno stagionale qui al Franchi) e Udinese, mentre invece il Napoli è in gas reduce tre vittorie consecutive.

Fiorentina (3-5-2): Neto; Roncaglia, Rodriguez, Savic; Cuadrado, Migliaccio, Aquilani, B.Valero, Pasqual; Jovetic, Ljajic. A disp.: Viviano, Lupatelli, Tomovic, Pizarro, Llama, Romulo, Mati Fernandez, Toni, Seferovic. All.: Montella
Napoli (3-4-1-2): De Sanctis; Campagnaro, Gamberini, Britos; Maggio, Behrami, Inler, Zuniga; Hamsik; Pandev, Cavani. A disp.: Rosati, Colombo, Fernandez, Uvini, Mesto, Armero, Donadel, Dzemaili, El Kaddouri, L.Insigne, Calaiò. All.: Mazzarri

ore 15

ATALANTA-CAGLIARI

Uno degli incroci pericolosi della zona salvezza di quest'oggi va in scena a Bergamo, dove l'Atalanta è in grande crisi di risultati (una sola vittoria e quattro punti nelle ultime otto giornate) e riceve in casa il Cagliari, un'altra squadra che invece dalla crisi di risultati ci è uscita domenica scorsa, sconfiggendo in rimonta per 2-1 un'altra rivale diretta come il Genoa e interrompendo così una striscia di sei sconfitte consecutive e nove gare in fila senza successi.

Atalanta (4-3-2-1): Consigli; Matheu, Stendardo, Canini, Brivio; Giorgi, Cigarini, Radovanovic; Bonaventura, Moralez; Denis. A disp.: Frezzolini, Polito, Ferri, Parra, Cazzola, Schelotto, Biondini, Milesi, Troisi, De Luca. All.: Colantuono
Cagliari (4-3-1-2): Agazzi; Pisano, Astori, Rossettini, Avelar; Dessena, Conti, Ekdal; Nainggolan; Ibarbo, Sau. A disp.: Avramov, Anedda, Del Fabro, Perico, Murru, Casarini, Ceppelini, Pinilla, Thiago Ribeiro. All.: Pulga

CHIEVO-PARMA

Il Parma veleggia al limite della zona Europa League, ma i tifosi gialloblu non hanno ancora scoperto il vero volto della loro squadra: quella spietata che non ha ancora perso in casa e sette giorni fa ha fermato la Juve o quella che in trasferta fatica spesso e volentieri (otto punti in 10 partite)?

Chievo (4-3-3): Sorrentino; Sardo, Dainelli, Andreolli, Jokic; Hetemaj, Rigoni, Cofie; Luciano, Thereau, Stoian. A disp.: Puggioni, Papp, M.Rigoni, Farkas, Moscardelli, Cruzado, Vacek, Costa, Paloschi, Pellissier, Dettori. All.: Corini
Parma (3-5-2): Mirante; Zaccardo, Paletta, Lucarelli; Biabiany, Marchionni, Valdes, Parolo, Gobbi; Belfodil, Sansone. A disp.: Pavarini, Baijza, Benalouane, Santacroce, Rosi, Morrone, Acquah, Musacci, Ninis, Palladino, Amauri, Pabon. All.: Donadoni

GENOA-CATANIA

La situazione a Genova, sponda rossoblu è sempre più nera: dopo la sconfitta subita in rimonta domenica scorsa a Cagliari, la squadra di Delneri è ricaduta in zona retrocessione, venendo scavalcata al terzultimo posto proprio dai sardi.

Genoa (4-4-2): Frey; Sampirisi, Granqvist, Manfredini, Moretti; Rossi, Kucka, Matuzalem, Antonelli; Borriello, Immobile. A disp.: Tzorvas, Donnarumma, Bovo, Jorquera, Melazzi, Tozser, Piscitella, Bertolacci, Said, Floro Flores. All.: Delneri
Catania (4-3-3): Andujar; Alvarez, Rolin, Spolli, Marchese; Izco, Biagianti, Salifu; Gomez, Bergessio, Barrientos. A disp.: Frison, Terraciano, Bellusci, Potenza, Augustyn, Capuano, Paglialunga, Doukara, Castro, Keko. All.: Maran
 

MILAN-BOLOGNA

Il Milan torna a San Siro, dove dopo una partenza difficoltosa in questo campionato ha invece raccolto ultimamente la maggior parte dei punti e cavalca una striscia di tre vittorie consecutive.

Milan (4-3-3): Abbiati; De Sciglio, Mexes, Zapata, Constant; Boateng, Montolivo, Nocerino; Bojan, Pazzini, El Shaarawy. A disp.: Amelia, Gabriel, Abate, Bonera, Antonini, Acerbi, Muntari, Flamini, Robinho, Traorè, Emanuelson, Niang. All.: Allegri
Bologna (4-2-3-1): Agliardi; Garics, Portanova, Antonsson, Cherubin; Perez, Khrin; Diamanti, Kone, Gabbiadini; Gilardino. A disp.: Curci, Stojanovic, Riverola, Morleo, Motta, Sorensen, Guarente, Paponi, Pasquato, Pazienza. All.: Pioli

PESCARA-TORINO

Scontro diretto da vincere a tutti i costi per entrambe quello odierno dell' Adriatico, che probabilmente dirà molto sul futuro in questo campionato soprattutto per quanto riguarda il Pescara. Il Delfino arriva da tre punti insperati nelle ultime due gare.

Pescara (4-3-1-2): Perin; Balzano, Terlizzi, Capuano, Modesto; Nielsen, Togni, Bjarnason; Weiss; Jonathas, Celik.  A disp.: Pelizzoli, Bocchetti, Abbruscato, Zanon, Cascione, Colucci, Blasi, Caprari, Caraglio, Vukusic. All.: Bergodi
Torino (4-2-4): Gillet; Darmian, Glik, Rodriguez, Masiello; Gazzi, Basha; Cerci, Meggiorini, Sansone, Birsa. A disp.: L.Gomis, D'Ambrosio, Di Cesare, Cinaglia, Caceres, Suciu, Brighi, Vives, Bakic, Stevanovic, Verdi. All.: Ventura

SIENA-SAMPDORIA

E' probabilmente esagerato parlare di ultima spiaggia a gennaio, ma se questa non è una partita di non-ritorno per il Siena poco ci manca. I toscani sono reduci da sei sconfitte in fila e sono a -8 dall'ultimo posto utile per la salvezza

Siena (3-5-2): Pegolo; Neto, Paci, Felipe; Angelo, Valiani, Bolzoni, Vergassola, Del Grosso; Rosina, Paolucci A disp.: Farelli, Contini, Dellafiore, Sestu, Rubin, Belmonte, Coppola, Della Rocca, Bogdani, Reginaldo, Mannini. All.: Iachini
Sampdoria (3-5-2): Romero; Gastaldello, Palombo, Costa; De Silvestri, Obiang, Poli, Kristicic, Estigarribia; Eder, Icardi. A disp.: Berni, Da Costa, Berardi, Castellini, Mustafi, Poulsen, Munari, Rossini, Tissone, Savic, Renan, Soriano. All.: Rossi
 

ROMA-INTER ore 20.45

E' un posticipo dai fuochi d'artificio quello che va in scena all'Olimpico, con l'ennesima puntata di una rivalità che ha preso particolarmente piede soprattutto negli ultimi anni. Entrambe le squadre inseguono un piazzamento europeo e sono reduci da un momento non brillante

Roma (4-3-3): Goicoechea; Piris, Marquinhos, Castan, Balzaretti; Pjanic, De Rossi, Florenzi; Lamela, Destro, Totti. A disp.: Lobont, Svedkauskas, Burdisso, Dodò, Bradley, Tachtsidis, Perrotta, Taddei, Marquinho. All.: Zeman
Inter (3-4-1-2): Handanovic; Ranocchia, Chivu, Juan Jesus; Zanetti, Gargano, Cambiasso, Pereira; Guarin; Rocchi, Palacio. A disp.: Belec, Di Gennaro, Silvestre, Nagatomo, Benassi, Mariga, Jonathan, Mudingayi, Duncan, Mbaye, Livaja, Bessa. All.: Stramaccioni
 

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie A, probabili formazioni della 21^ giornata

Today è in caricamento