Domenica, 21 Luglio 2024
Volley

Volley, Europei femminili: l'Italia batte la Francia e va in semifinale

Nel penultimo atto del torneo le ragazze del CT Mazzanti attendono la vincente della sfida fra Turchia e Polonia

Con un'altra vittoria per 3-0, la settima in altrettante uscite ai Campionati Europei, l'Italia femminile del volley ha piegato la Francia. Grazie a questo successo, maturato a Firenze, in un Palazzo Wanny con tribune gremite, le azzurre hanno ottenuto il pass per le semifinali del torneo continentale.

Questi i parziali del match odierno: 25-14 29-27 25-13

Ancora una volta, nel team allenato da Davide Mazzanti, Paola Egonu si e' accomodata inizialmente in panchina. L'apporto della campionessa azzurra e' stato comunque importante nel momento delicato del match, a meta' del secondo set. T

itolare, come opposto, la russa naturalizzata italiana Ekaterina Antropova, a tratti devastante e determinante nella fase finale della seconda frazione (quando ha ripreso il posto il campo, con la contemporanea uscita di Egonu).

Sugli spalti a tifare per le azzurre il presidente del Coni, Giovanni Malago', il presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, e l'assessore allo Sport del Comune di Firenze, Cosimo Guccione.

In semifinale Myriam Sylla e compagne attendono la vincente della sfida fra Turchia e Polonia, in scena domani. 

LA CRONACA DEI QUARTI DI FINALE

Il sestetto iniziale azzurro scelto da Mazzanti per affrontare la Francia vede Orro in regia con Antropova in diagonale, Sylla e Pietrini martelli-ricettori, Lubian-Danesi al centro, e Fersino libero. Dall’altra parte il CT Rousseaux schiera Stojilkovic palleggiatrice, Gicquel opposto, Cazaute e Rotar schiacciatrici, Bauer e Sylves al centro, e Giardino libero.

Avvio di partita tutto azzurro: Orro propizia al servizio la prima gioia del match Italia a firma Pietrini e poi piazza due ace a cui segue l’attacco sopra il muro di Antropova ed una diagonale stretta e potente di Pietrini (5-0). Solo un errore in contrattacco di Antropova spezza un parzialone di 7-0 delle azzurre (bene Danesi a muro) che però riparte immediatamente con Danesi al centro e Pietrieni al servizio (9-1).

La Francia piazza il suo primo attacco vincente con Sylves al centro per poi trovare un minimo di fiducia grazie a due ace consecutivi di Lucille Gicquel (9-4). Mazzanti ferma subito il gioco con un timeout dal quale le azzurre escono trovando ritmo offensivo alternando un muro invalicabile (Danesi super) ad un attacco molto equilibrato (Antropova e Pietrini sugli scudi) per il 19-7 che proietta le azzurre verso la conquista del primo set.

Prospettiva che diventa realtà quando un errore al servizio di Bah manda i titoli di coda ad un parziale a senso unico (25-14). Dopo il break la Francia riesce a trovare le contromisure per arginare l’Italia: Bah, Elouga e soprattutto Gicquel iniziano a carburare mentre le azzurre iniziano a peccare in ricezione (9-11). Mazzanti ferma tutto con un timeout che porta alla reazione azzurra (11-11) e alla controreazione delle transalpine (13-16) guidate da Gicquel.

Entra in campo Egonu nel classico doppio cambio mentre Sylla prima in attacco e poi a muro ricuce lo strappo (15-16). Il muro di Sylves e l’attacco out di Egonu induce Mazzanti a richiedere un nuovo tempo tecnico (15-18) che scatena una fiammata delle padrone di casa che trovano in Egonu l’attacco e il muro del 18 pari. Il timeout di Rousseaux non frena il momento magico di Egonu solo intervallato da un attacco al centro e da una super ricezione acrobatica di Danesi (21-20).

Antropova regala il +2 alle azzurre che, grazie anche al sostegno dei 4000 di Palazzo Wanny, respingono la rimonta transalpina (24-25 sull’errore in attacco di Sylla) per poi chiudere un serratissimo secondo set al termine di un infinito tira e molla risolto da un attacco out di Cazaute (con tocco dell’asticella visto al check) ed un murone di Pietrini (29-27).

La spinta emotiva del set conquistato in volata, l’Italia mette subito le marce alte nel terzo parziale: Antropova a muro, Danesi al centro e Sylla sopra il muro, lanciano le azzurre sul 9-3. La Francia perde definitivamente la bussola colpita a ripetizione da Sylla, Lubian e Orro (splendida giocata sottorete di forza).

Le azzurre tornano a dominare come nel primo set mentre dall’altra parte della rete a poco servono i timeout di Rousseaux con l’Italia che saluta Firenze con l’ennesimo 3-0 di questo Europeo chiudendo il terzo e decisivo parziale 25-13.

Il tabellino di Italia-Francia

Italia-Francia 3-0 25-14 29-27 25-13

Italia: Orro 4, Pietrini 13, Danesi 8, Antropova 14, Sylla 10, Lubian 4, Fersino (L). Bosio, Egonu 4, Squarcini. N.e. Degradi, Nwakalor, Parrocchiale, Omoruyi. All. Mazzanti.
Francia: Cazute 4, Bauer 2, Gicquel 12, Rotar, Sylves 6, Stojilkovic, Giardino (L). Elouga 4, Olinga-Andela 1, Respaut, Diouf 1, Bah 7, Gelin. N.e. Chouikh-Barbez. All. Rosusseaux.   

Aribitri:Boulanger (BEL), Koutsoulas (GRE).

Durata Set: 22’, 34’, 25’. Italia: 5 bv, 8 bs, 15 m, 17 et. Francia: 4 bv, 9 bs, 5 m, 22 et.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley, Europei femminili: l'Italia batte la Francia e va in semifinale
Today è in caricamento