rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
L'annuncio via social

La poliziotta No Pass Alessandra Schilirò ha il Covid

La ex funzionaria racconta di avere avuto febbre alta, tosse, dolori e perdita dell'olfatto

È positiva al Covid, Nunzia Alessandra Schilirò, la poliziotta diventata famosa dopo essere salita sul palco di una manifestazione no vax, dichiarandosi contraria all’uso del Green Pass e, in generale, contraria alle restrizioni del Governo, denunciando una presunta violazione delle norma costituzionali. Aveva fatto scandalo soprattutto perché la posizione antisistema arrivava da una divisa, in particolare da una donna col ruolo di vice questore della polizia di Stato. Tanto da essere sospesa lo scorso ottobre “in via cautelativa” dopo essere intervenuta dal palco di una manifestazione No Pass. Oggi l’annuncio che spiazza tutti.

"Io e mio marito abbiamo preso il Covid. Ve lo dico io, abbiamo ricevuto il risultato del tampone. Voglio evitare strumentalizzazioni. Abbiamo avuto i sintomi tipici del Covid. Non sappiamo come lo abbiamo preso" ha detto la donna dal suo canale Telegram. La ex funzionaria di polizia racconta di avere avuto febbre alta, tosse, dolori e perdita dell'olfatto. "Quando sarò totalmente guarita e non sarò più pericolosa per la società tornerò alla mia attività perché vengano riconosciuti i diritti previsti dalla nostra Costituzione e tornerò a lottare per la libertà. Sono la prova che il Covid si può curare e nessuno può dire che non l'ho conosciuto". 

Poi lei sottolinea l'importanza delle cure domiciliari per superare senza difficoltà la malattia: ''Dall'esperienza della mia famiglia ho imparato che le terapie, se la persona colpita da Covid è in salute, possono essere un'arma per tramutare una malattia che può essere tragica in una situazione totalmente affrontabile. E questo è confermato anche dai dati e dalla maggior parte delle persone colpite da questo virus. Non parlo di medicina perché non sono un medico né uno scienziato, però insisto nel voler parlare di diritto. Io sono una giurista e sono estremamente certa che il diritto non possa essere cancellato per una cura. Dopo la mia esperienza, sono ancora più certa che non si possano superare le regole del diritto per la paura di dover curare le persone. Sarebbe una deriva pericolosa. “La legge è uguale per tutti” leggiamo nelle nostre aule di giustizia Tutti, ma veramente tutti, hanno il dovere di conoscere la legge, dice la nostra giurisprudenza''.

Schilirò si fa forte del fatto di essere affetta dal Covid e precisa cosa è pronta a rispondere a chi le dirà di essere stata fortunata a non prenderlo in forma grave. “Agli esperti di medicina ricordo che la scienza è dubbio e che la legge certezza. Agli esperti di medicina chiedo di trovare soluzioni e non dogmi. Le tante certezze, infatti, dichiarate durante questo periodo pandemico si sono dimostrate a oggi sempre errate. Le sole certezze devono essere quelle che riguardano la libertà e i diritti fondamentali di ogni essere umano, diritti inalienabili, indisponibili e che nessuno può permettersi di violare impunemente'', conclude Schilirò.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La poliziotta No Pass Alessandra Schilirò ha il Covid

Today è in caricamento