Martedì, 20 Aprile 2021

Coronavirus, dal trolley in aereo alle mascherine: le regole fino al 31 luglio

Tra molte conferme e poche novità, arriva la proroga delle misure anti-Covid fino al prossimo 31 luglio. La sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa: ''I trolley si possono portare di nuovo in cabina''

Foto di repertorio

Mascherine obbligatorie nei luoghi chiusi, distanziamento di un metro e trolley nelle cappelliere degli aerei: oggi arriva la proroga delle misure anti contagio che rimarranno in vigore fino al prossimo 31 luglio. Più che cambiamenti si tratta di conferme, dettate dal fatto che l'epidemia non è stata ancora debellata e il virus circola ancora tra noi.

Coronavirus, le regole dal 14 luglio: ok al trolley in aereo

Ma quali sono le novità? Quella principale, a maggior ragione in un periodo in cui molti cittadini si mettono in viaggio per le vacanze estive, riguarda proprio chi utilizza gli aerei: da oggi si possono portare di nuovo i trolley in cabina. La conferma è arrivata dalla sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa, intervenuta questa mattina a 'Radio anch'io': "Questo aspetto anche a me era sembrata una misura anomala, che è stata assunta" dalle linee aeree "e aveva una sua ratio: nel momento in cui si mettono i trolley nelle cappelliere si producono assembramenti e contatti. L'aria viene sanificata in cabina: appena si accendono i motori - ha spiegato - inizia la sanificazione permanente". Con il divieto "si volevano evitare vicinanza" tra i passeggeri "e lungaggini, che comunque non vanno mai sopra i 15-20 minuti, che è il tempo in cui avviene il contagio". E comunque "adesso il trolley si può portare".

Coronavirus, le regole confermate: mascherine obbligatorie al chiuso e distanziamento

Oggi poi ci sarà la "proroga delle misure di contenimento del virus fino al 31 luglio: quindi l'uso della mascherina, i non assembramenti, il distanziamento di un metro, le disposizioni per l'accesso ai luoghi pubblici al chiuso come i ristoranti, l'uso obbligatorio della mascherina nei luoghi chiusi", ha ricordato Zampa, aggiungendo che queste misure sono legate al fatto che Covid-19 è ancora tra noi. Zampa ha anche parlato della proroga dello stato di emergenza:"Oggi noi siamo sotto sequestro? A me non pare. Con la proroga dello stato di emergenza al 31 ottobre il governo intende continuare a poter assumere in velocità i provvedimenti" contro Covid-19, "qualora siano necessari. Non c'è una richiesta di pieni poteri, ma un proseguimento di quello che è oggi".  

Infine, in base al nuovo decreto le discoteche al chiuso dovranno rimanere ancora chiuse, almeno fino al 31 luglio. Così come le sagre, le fiere e gli eventi pubblici in generale.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, dal trolley in aereo alle mascherine: le regole fino al 31 luglio

Today è in caricamento