rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Attualità

"Tamponi a imbarchi di navi, aerei e treni: solo così si ferma il virus"

L'appello di Francesco Vaia (Spallanzani): "La politica faccia presto e decida". A Civitavecchia operativo il drive-in del porto: test per chi sbarca

"La sanità laziale e i suoi operatori sanitari stanno facendo uno sforzo enorme, ammirevole ed anche tempestivo ed efficace. Temo però che non sia sufficiente considerati anche i numeri che si stanno determinando. Ribadisco che la soluzione è fare i tamponi ad imbarchi di navi, aerei e treni. Solo così si chiuderà il cerchio e si impedirà la diffusione del virus. La politica faccia presto e decida". Lo sottolinea all'Adnkronos Salute il direttore sanitario dell'Inmi Spallanzani di Roma, Francesco Vaia.

Un appello, quello di Vaia, condiviso anche dall'Assessore alla Salute della Regione Lazio Alessio D'Amato che nelle scorse ore ha chiesto alla giunta della Regione Sardegna di effettuare i test prima che i viaggiatori prendano navi o aerei. "Rinnovo il mio invito alla Sardegna perché faccia i tamponi agli imbarchi - ha ribadito D'Amato sottolineando quanto già detto nei giorni scorsi -. In questo modo si eviterebbe il propagarsi del contagio nelle navi e nei traghetti che sono complicati da rintracciare successivamente. Visto che ci sono difficoltà abbiamo deciso di attivare questa ulteriore postazione". 

"E' stato un abbassamento dei livelli di prevenzione impressionante. - ha poi aggiunto D'Amato - Ci aspettiamo un notevole incremento dei casi legato ai rientri soprattutto dalla Sardegna. Ribadisco la necessità di fare i test rapidi antigenici agli imbarchi. I positivi asintomatici non devono essere imbarcati per ridurre la propagazione del virus".

Intanto, dopo le postazioni attivate negli aeroporti romani di Ciampino e Fiumicino, nella Regione Lazio è operativo anche il drive-in del porto di Civitavecchia. L'obiettivo è, attraverso i tamponi, di individuate subito i viaggiatori positivi al coronavirus che rientrano dalla Sardegna e dai quattro Paesi ad alto rischio Covid (come da ordinanza del ministero della Salute), ossia Grecia, Spagna, Croazia e Malta.

Video della redazione di RomaToday

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tamponi a imbarchi di navi, aerei e treni: solo così si ferma il virus"

Today è in caricamento