rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
La dura critica

Elon Musk contro lo smart working: "Tornate in ufficio o lasciate Tesla"

L'ultimatum ai manager dell'azienda è stato poi confermato su Twitter dal miliardario americano

L’avviso è chiaro: tornate in ufficio oppure lasciate Tesla. L’imprenditore Elon Musk ha preso una dura posizione contro lo smart working. In una email inviata ai manager dell’azienda automobilistica, Musk ha scritto che “il lavoro a distanza non è più accettabile", aggiungendo che chiunque desideri lavorare da remoto deve essere in ufficio “per un minimo (e intendo minimo) di 40 ore settimanali o uscire da Tesla”. La mail è stata inviata ieri, 31 maggio, in un periodo in cui i casi di Covid in Usa stanno aumentando. 

Nel messaggio ripreso da Bloomberg, Musk ha precisato che la sede di lavoro deve quindi essere un ufficio Tesla e “non una filiale non collegata ai propri compiti di lavoro”. Il duro rimprovero del miliardario è rivolto quindi a chi gestisce le sedi dell’azienda automobilistica per ripartire, in modo equo, gli sforzi chiesti agli operai in un momento critico caratterizzato dalla guerra in Ucraina e dallo stop dell’attività produttiva in Cina, a causa dei lunghi lockdown. 

Musk ha deciso di affrontare - come è nello stile del controverso miliardario - con il pugno di ferro il problema che stanno affrontando diverse società in America e nel resto del mondo: convincere i dipendenti a tornare a lavorare in ufficio dopo oltre due anni di lavoro da remoto a causa della pandemia.

Questo nonostante data e ricerche attestino che la produttività è aumentata da quando sono iniziati i lockdown proprio grazie alla maggiore motivazione dei lavoratori da remoto. Studi e ricerche che sembrano non interessare Musk che, a chi gli chiedeva se fosse autentica la mail, ha risposto, via Twitter di avere tolleranza zero verso chi chiede di poter mantenere quello che considera un privilegio ormai non più necessario: "dovrebbero fare finta di lavorare da qualche altra parte", ha affermato.

twitter Elon Musk-2

Tesla si unisce così a numerose aziende internazionali che impongono il ritorno in ufficio per i dipendenti, dopo mesi di attività lavorativa da casa per frenare il contagio del Covid-19. Mentre alcuni grandi datori di lavoro hanno abbracciato in modo permanente le politiche di smart working, altri, tra cui Google, ma anche come Meta, Spotify, Dropbox e Apple, puntano sulla interazione tra i colleghi in ufficio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elon Musk contro lo smart working: "Tornate in ufficio o lasciate Tesla"

Today è in caricamento