Giovedì, 28 Ottobre 2021
Alimentazione

Arance e limoni combattono i rischi di una dieta piena di grassi: i risultati di uno studio brasiliano

Un recente studio dimostra che una sostanza presente nelle arance riduce la glicemia e contrasta diabete e patologie metaboliche

Che gli agrumi facessero bene alla salute lo si sapeva già. Tuttavia un recente studio dimostra che arance e limoni possono aiutare anche a contrastare la sindrome metabolica e tutte le malattie correlate all’obesità, tra cui il diabete. Pare infatti che gli agrumi possano contrastare le cattive abitudini di chi opta per una dieta ricca di grassi, andando così a scongiurare problemi cardiovascolari. 


Lo studio in questione è stato effettuato su persone obese e in sovrappeso tra i 25 e i 40 anni, ed è stato messo in atto dai ricercatori dell’Universidade Estadual Paulista in Brasile, i quali hanno scoperto che l’esperetina (HESP) delle arance è in grado di agire contro le malattie croniche. Ancora, se abbinata a specifiche dosi farmaceutiche, può ridurre la glicemia, migliorare la salute delle arterie e agire positivamente sulla secrezione di insulina. 


In particolar modo, l’esperetina sembra aumentare la proteina Glo1 (o glossalasi) che inibisce il methylglyoxal, un derivato dello zucchero. Ovviamente non basta mangiare arance e limoni per eliminare il rischio di incorrere in patologie cardiovascolari: è fondamentale una sana alimentazione, una costante attività fisica e uno stile di vita salutare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arance e limoni combattono i rischi di una dieta piena di grassi: i risultati di uno studio brasiliano

Today è in caricamento