rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Salute

Ora legale: i rimedi naturali per combattere lo stress emotivo (e dormire meglio)

I consigli degli esperti per gestire al meglio il cambio dell’ora e tutto ciò che ne sussegue, senza farsi sopraffare dallo stress emotivo e da eventuali disturbi del sonno

Arriva il tanto atteso cambio dell’ora. Le giornate si allungano, le temperature si alzano, aumenta la voglia di stare all’aperto e di passare tempo insieme. Sembrerebbero tutti vantaggi, ma attenzione: tutto questo implica per il corpo un cambiamento non indifferente, perché l’essere umano, proprio come gli animali, possiede un orologio biologico influenzato dai ritmi di luce e buio.

Ne abbiamo parlato con gli esperti di Naturalsalus, start up innovativa incentrata nella ricerca e nella formulazione di prodotti naturali, che ci spiegano come gestire al meglio il cambio dell’ora e tutto ciò che ne sussegue, senza farsi sopraffare dallo stress emotivo e da eventuali disturbi del sonno

I ritmi circadiani 

I ritmi circadiani regolano i cambi fisici e mentali che avvengono all’organismo durante il giorno. Durante il ciclo di 24 ore tali cambiamenti sono influenzati dalla luce e dall’oscurità. 

Tali cicli sono regolati dall’ipotalamo, struttura del sistema nervoso centrale situata nella zona centrale interna ai due emisferi cerebrali. Il suo ruolo è quello di controllare, tra le altre cose, varie funzioni somatiche, come il sonno, la termoregolazione, l'appetito e l’attività endocrina. L'ipotalamo mantiene la sincronizzazione dei nostri orologi biologici con l’ambiente attraverso la luce e gli occhi.

Nel momento in cui il fuso orario cambia, il nostro corpo ne risente. Se spostiamo la lancetta avanti di un’ora, oltre a dormire un’ora in meno, l’organismo si troverà ad avere alle 8 del mattino l’energia delle 7, e questo richiede evidentemente uno sforzo adattivo. In generale i picchi di energia sono tra le 10 e le 13, mentre tra le 14 e le 17 iniziano a scendere, ed è per questo ci viene sonno. 

La luce e il buio hanno un gran peso sulla nostra energia e sul nostro umore, ed è fondamentale rispettare entrambi, perché è importante l’attività proprio come è importante un buon riposo. Si tende ad associare il buonumore all’attività, ma non dimentichiamoci che un eccesso di attività e di eccitazione genera ansia, e che dormire e riposare correttamente è importantissimo per l’umore, le relazioni e la produttività.

Piante e rimedi naturali imprescindibili per affrontare il cambio dell’ora 

A questo proposito, per facilitare il passaggio all’ora legale, ci sono diverse piante che possono aiutarci sia a rilassarci che ad avere più energie e a detossificare il nostro organismo. 

  • Piante per rilassarci:

- La melissa: è considerata un riequilibrante del sistema nervoso dalle proprietà toniche e rilassanti.

- La passiflora: ha azione calmante e rilassante sul SNC; l’uso tradizionale della pianta dimostra comunque la sua attività sedativa in particolare sulla sfera ansiosa ed emotiva. È uno dei fitoterapici più utilizzati nei disturbi della sfera nervosa.

- Il biancospino: ha un'azione rilassante, antipertensiva, antiaritmica. allevia il senso di angoscia e oppressione che spesso si accompagna con lo stato ansioso.

- La Rhodiola Le radici di Rhodiola hanno un’azione adattogena, antistress, favorente in generale le capacità di apprendimento e di memoria. Inoltre è in grado di aumentare del 30% circa i livelli di serotonina nel sistema nervoso centrale, ormone in grado di svolgere azione sedativa-antiansia e tonificante dell’umore.

I trucchi e i consigli per combattere stress e ansia

  • Piante e rimedi naturali per riattivare l’energia:

- He Shou Wu: pianta dal potente potere antiossidante, ricostituente, adattogena; aumenta l’energia interna dell’organismo, favorisce la capacità di concentrazione ed il grado di attenzione.

- Guaranà: ha un’azione energizzante dovuta alle xantine contenute, aumenta il metabolismo energetico, rendendo più tollerante alla fatica l’organismo; aumenta la sensibilità delle terminazioni nervose e neuromuscolare ai neurotrasmettitori adrenergici, amplificando l’azione di questi

- Eleuterococco: ha un’azione adattogena e stimolante sull’organismo con meccanismo neuromuscolare, stabilizza i livelli glicemici e perciò conferisce maggiore resistenza nell’attività sportiva. 

- Pappa reale: è ricca di minerali, vitamine e enzimi, che danno luogo a una miscela sinergica di componenti energizzanti, ricostituenti e di sostegno per le funzioni fisiologiche.

- Miele: un mix naturalmente bilanciato di zuccheri (glucosio, fruttosio, destrine), in grado di dare energia con un picco glicemico inferiore allo zucchero raffinato e un assorbimento più distribuito nel tempo e perciò più salutare per l’organismo.

  • Piante per un trattamento detox:

- Sulforafano: contiene Sulforafano che ha un’azione protettiva epatica, rigenera il glutatione e favorisce la detossificazione dei composti radicalici.

- Moringa: notevole potenziale antiossidante grazie al contenuto in polifenoli, vitamina C, vitamina E e carotenoidi; ha un’azione depurante sull’organismo.

- Schisandra: bacca nota in MTC per la caratteristica di contenere i 5 sapori, è molto apprezzata per le sue proprietà depurative, antiossidanti, rigeneranti ed energetiche.

- Olivello Spinoso: apporta alti valori di vitamina C e di carotenoidi; è un antiossidante per eccellenza, rinforza il sistema immunitario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ora legale: i rimedi naturali per combattere lo stress emotivo (e dormire meglio)

Today è in caricamento