Venerdì, 26 Febbraio 2021

No, Gallera non te ne andare. Ti prego non ci lasciare

Dove vai? No, non è possibile. Noi non possiamo fare a meno di te. Non può esistere una pandemia mondiale senza Giulio Gallera. Ci ha resi noti anche all'estero. Ormai nessuno riesce più a immaginare un'emergenza sanitaria senza l'assessore alla Sanità della Regione Lombardia. Eppure in queste ore si parla delle sue dimissioni e possiamo dire che si tratta di un'ingiustizia. Ma come si può mai pensare di lasciare andare via da una squadra di governo un membro che ha surclassato tutti i maggiori esperti di virus infettivi del mondo. Lo ha fatto, quotidianamente, con le sue dirette Facebook spiegando alle persone normali i concetti più astrusi che la Covid ha portato con sé.

Come un novello Alberto Angela ha spiegato all'Italia, e oserei dire anche al mondo, cos'è l'indice Rt, facendo diventare quel video di divulgazione un classico della letteratura scientifica. Ma come può mai venire in mente a qualcuno di accettare le dimissioni di un assessore che riesce a infrangere i confini comunali in piena “zona arancione”. Per andare a fare footing con gli amici poi. Mai possibile che nessuno abbia capito che il suo fu un gesto simbolico per far capire che Milano è nel cuore di corre e quindi un po' ovunque, anche a Cernusco sul Naviglio. Lo sport al centro delle nostre vite. Un modo per ripartire, senza fermarsi mai. Nemmeno se tra noi e il resto del mondo c'è un'inferriata, mentre giochiamo a paddle. Lui non si è fermato in estate andando a sbattere con la testa e guadagnandosi trenta punti di sutura. Per poi postare subito la foto con il turbante in testa sui social. Indomito, dopo aver rischiato la vita.

Ma Gallera non si ferma, cambiate quel claim, com'era? “Milano non si ferma”. E voi volete che si fermi proprio adesso. A quasi un anno dal primo compleanno della pandemia in Lombardia. Proprio adesso che in primavera ci saranno le elezioni per il Comune di Milano e, perché no, lui potrebbe essere il candidato sindaco del centrodestra. Per un certo periodo si è addirittura vociferato che fosse lui l'uomo forte capace di sconfiggere il centrosinistra alla guida della città da dieci anni. In realtà quella pista si è poi un po' raffreddata dopo la decisione di spostare i pazienti Covid nelle Rsa lombarde, giocando un ruolo importante nella morte di tanti anziani che hanno contratto il virus.

Sì mi direte, stai anche dimenticando i ritardi nelle forniture di guanti e mascherine durante la prima ondata. Però voglio vedere voi a gestire una fase così complicata. Senza dubbio nessuno di voi sarebbe stato capace di farlo con una tale copertura social, e i social si sa sono vicini alla gente e quindi Gallera è stato vicino alla gente. Quindi smettetela di chiedere le dimissioni di Gallera. Lasciatecelo fino in fondo, anche adesso che la Lombardia è in ritardo nella somministrazione dei vaccini e non si possono scomodare i medici in ferie. Arrivati nella fase decisiva, siamo sicuri che non ci deluderà.

Si parla di
Sullo stesso argomento

No, Gallera non te ne andare. Ti prego non ci lasciare

Today è in caricamento