rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Brescia

Chiara, annegata durante la gita con gli amici: la cercano anche due labrador

Riprendono le ricerche della ragazza di 20 anni, volute dalla famiglia

Sono riprese nella mattinata di oggi (giovedì 11 aprile) le ricerche del corpo di Chiara Mercedes Lindl, la ragazza tedesca di 20 anni annegata la scorsa estate - era il 1º settembre 2023 - nel lago d'Iseo, tra Pisogne (Brescia) e Lovere (Bergamo), durante una gita in barca con alcuni amici. La novità nelle operazioni, pagate di tasca propria dalla famiglia della giovane, riguarda l'arrivo dalla Germania di squadre di soccorritori con cani specializzati nelle ricerche in acque lacustri. Si tratta di due labrador che sarebbero in grado di percepire gli odori anche sott'acqua e a profondità elevate. Per diverse ore hanno scandagliato il lago insieme al gruppo soccorso Sebino, ai sub di Capriolo e ai volontari del Garda, ma di Chiara purtroppo ancora nessuna traccia.

Prima ancora, nel periodo di Natale, ci avevano provato con un super sonar - nome tecnico "side scansonar" - del Politecnico di Milano. Un sonar a scansione laterale ad altissima tecnologia, solitamente usato per mappare i fondali marini. I fondali del lago, in quel punto, arrivano fino a 160 metri di profondità e oltre. La famiglia, tornata a Pisogne nelle scorse ore, non molla: domattina alle 7 i due labrador torneranno in azione insieme ai volontari del Garda, da sempre impegnati nelle ricerche.

Le ricerche nel lago d'Iseo

Proprio per sostenere i volontari "che dedicano il loro tempo libero e i loro soldi per dare alle famiglie, come la nostra, la speranza di poter seppellire i loro cari tragicamente scomparsi", scrivono i familiari di Chiara in un appello, a novembre era stata avviata una raccolta fondi sulla piattaforma Gofundme. In pochi mesi sono stati raccolti più di ventimila euro. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiara, annegata durante la gita con gli amici: la cercano anche due labrador

Today è in caricamento